E’ morto Chris Henry.

Il Wide Receiver dei Cincinnati Bengals Chris Henry è morto ieri, in seguito alle gravissime ferite riportate nel controverso incidente del giorno prima.
Secondo le prime ricostruzioni della polizia locale e di alcuni testimoni oculari, in seguito ad una furibonda lite con la promessa sposa Loleini Tonga, dalla quale ha avuto tre figli, Henry sarebbe saltato sul retro del pick-up guidato dalla ragazza e nel tentativo forse di penetrare dal lunotto posteriore durante la marcia a forte velocità, è caduto sull’asfalto.
Testimoni parlano di un Henry a torso nudo, in evidente alterazione, picchiare i pugni sul lunotto posteriore durante la marcia del veicolo. Dagli elementi emersi pare si sia trattato di una violenta lite coniugale finita tragicamente.
Chris Henry, 26 anni, era al suo quinto anno di professionismo e dopo una serie innumerevole di sospensioni della NFL e di problemi con la giustizia penale, che avevano nascosto il suo eccellente talento, sembrava finalmente aver trovato la serenità giusta e stava conducendo un discreta stagione prima che la franchigia lo mettesse in injured reserve a causa della rottura di un braccio.
Nelle stesse ore Tyrone Hartsfield è stato giudicato colpevole di tentato omicidio e passerà la sua vita in galera. Hartsfield è l’uomo che nel settembre 2008, dopo un alterco in un locale, crivellò di colpi Richard Collier, offensive tackle dei Jacksonville Jaguars, causandogli l’amputazione delle gambe e la paralisi dalla vita in giù.