espn Festa Monza party Roma Super Bowl

Ben Roethlisberger, quarterback degli Steelers

Benvenuti al Super Bowl XLV, l’evento sportivo e mediatico più importante degli Stati Uniti.

Lo attestano i numeri: lo scorso anno con 106.5 milioni di telespettatori la finale del campionato professionistico di football americano (NFL) è stato il programma più seguito nella storia della tv Usa, un record assoluto strappato all’ultima puntata del telefilm M.A.S.H., che nel febbraio del 1983 si era “fermato” a 105 milioni.

Un primato che quest’anno rischia di essere nuovamente ritoccato in occasione della 45ª edizione, di scena nel nuovo impianto del «Cowboys Stadium» di Arlington, in Texas, nella notte tra domenica 6 e lunedì 7 febbraio (collegamento in diretta su ESPN America, canale 214 di Sky, da mezzanotte. Kick-off a mezzanotte e 28 minuti. In replica lunedì 7 febbraio alle ore 19.00).

A cantare l’inno nazionale americano sarà Christina Aguilera, mentre nell’intervallo lungo (l’Half Time Show) saranno i Black Eyed Peas a esibirsi. In scaletta, non solo il loro ultimo singolo “The Time (Dirty Bit)”, ma anche i successi “Boom Boom Pow” e “I Gotta Feeling”.

In campo si daranno invece battaglia i Pittsburgh Steelers e i Green Bay Packers.

Pittsburgh, che ha concluso la stagione regolare con 12 vittorie e 4 sconfitte ottenendo così il bye al primo turno, ha guadagnato l’accesso alla finalissima sconfiggendo, a domicilio nei Playoff, prima i Baltimore Ravens, poi i New York Jets. Per la squadra della Pennsylvania, alla terza finale negli ultimi sei anni, si tratta dell’ottava partecipazione al Super Bowl, dove ha perso in una sola occasione (1996). L’ultimo successo per Roethlisberger e compagni è datato 2009.

Green Bay, 10 vittorie e 6 sconfitte in regular season, ha invece staccato l’accesso alla postseason solo all’ultima giornata, sconfiggendo 10-3 i Chicago Bears. Nei Playoff ha poi sconfitto sempre in trasferta, nell’ordine, i Philadelphia Eagles, gli Atlanta Falcons e ancora i Chicago Bears. Nella storia dell’NFL nessuna squadra era mai riuscita a fare così tanta strada come sesta testa di serie della NFC. I Packers, alla loro quinta finale (3 vinte e 1 persa finora), puntano a riconquistare il titolo a distanza di 13 anni. L’ultima affermazione (1998) porta la firma di Brett Favre, ad Aaron Rodgers il compito di riscrivere la storia.

Per chi volesse vivere in compagnia la notte più lunga dello sport a stelle e strisce, l’appuntamento è a Monza e Roma.

In due noti american bar, si terranno infatti, a partire dalle ore 22.30, le feste più esclusive del Super Bowl, organizzate da ESPN in collaborazione con Endzone.it, il sito di riferimento per gli appassionati italiani di football americano.

A Monza, appuntamento al Kookaburra, via Buonarroti 115; a Roma invece tutti al Crazy Bull Cafè, via Riano 1/3 (Ponte Milvio), in quella che è la location più americana della Capitale.

A questa pagina trovate ulteriori dettagli sulle feste:


Questo articolo è stato pubblicato da Redazione il 1 febbraio 2011

Click on a tab to select how you'd like to leave your comment

Leave a reply

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>