AFL – Week 5: Vigilantes e Force in cerca di conferme

La quinta settimana di AFL ci offre una sfida tra squadre in fase di transizione e rifondazione, soprattutto facendo il rapporto con quanto succedeva a Dallas ed Atlanta (Duluth, per l’esattezza) nelle ultime stagioni della prima incarnazione della Lega. Come si ricorderanno gli appassionati di lungo corso, gli allora Desperados ed i Force “prima versione” erano tra le squadre dominanti, almeno a livello di regular season. Ora le cose sono un po’ diverse, almeno in teoria, ma un buon inizio di 2011 potrebbe dare il giusto impulso per l’ottenimento di risultati non immaginabili prima dell’inizio della stagione. E il buon inizio, grazie anche ad un calendario favorevole, c’è stato per entrambe le compagini.

I Dallas Vigilantes (2-1) hanno vinto le prime due partite della stagione dopo aver ottenuto un record 3-13 nel 2010. Il dato è di per sé più che positivo, ovviamente, ma va considerato che le due W sono arrivate contro Tulsa e Kansas City, non certo squadre con ambizioni da Playoff. E in effetti contro Utah è arrivata la doccia fredda con un 40-69 (fuori casa) che non lascia spazio a repliche. I Vigilantes schierano un QB rookie (Daniel Raudabaugh da Miami, OH) ma hanno due eccellenti WR nel veterano DeAndrew Rubin (lo scorso anno a Tampa Bay) e soprattutto in Tiger Jones, il quale in due stagioni di AFL (Milwaukee 2010 e Georgia 2008) ha ricevuto per più di 3000 yard. Per l’attacco texano da segnalare anche il miglior runner della Lega per quanto riguarda i FB, Derrick Ross: per lui 6 td segnati e 39.3 yard corse a partita, un’enormità per questa versione di Football. Dall’altro lato della palla attenzione soprattutto a Steve Watson, LB completo ed esperto che può giocare in entrambe le posizioni. Ma oltre che per il suo gioco, a tratti dominante, l’ex-SaberCat sarà spesso nominato per alcune sue recenti esternazioni molto interessanti a proposito dei salari e dei rapporti giocatori-società. Approfondiremo in cronaca, ovviamente. Come approfondiremo la questione relativa all’HC, quel Clint Dolezel che anche in Italia è stato nominato molto spesso in passato.

Per i Georgia Force (2-1) il discorso è simile a quello fatto per Dallas, avendo ottenuto le due W contro New Orleans e la stessa Tulsa. La squadra che lo scorso anno si chiamava Alabama Vipers terminò la stagione 2010 con un record 7-9 in quella che era la fortissima Southern Division dominata dalle tre squadre della Florida, ma visti i disastrosi Tampa Bay Storm di quest’anno (spiace dirlo, ma è un dato di fatto) la squadra allenata da Dean Cokinos potrebbe anche ambire a migliorare quel record ed eventualmente puntare ai Playoff. Per farlo parte decisamente dalla difesa, la migliore in AFL fino a questo momento per quanto riguarda le yard concesse sia in totale che sui passaggi. Una difesa composta per lo più da veterani del gioco indoor, un “lusso” che non troppe squadre possono permettersi. In attacco attenzione all’ottimo QB Brett Elliott, lo scorso anno a Utah, che guida la Lega in efficienza sui passaggi grazie soprattutto ad una clamorosa ratio td-int che recita 16-1. E con 91 tentativi di lancio in 3 partite, quel singolo intercetto è sicuramente un dato da sottolineare ulteriormente. Di Elliott parleremo molto essendo stato il protagonista di una classica storia alla “sliding doors”, qui però è giusto segnalare la sua batteria di WR, davvero molto performante. All’esperienza di Larry Shipp e soprattutto C.J. Johnson (veterano al sesto anno di AFL) si è aggiunto il talento di Maurice Purify, rookie presente nella Top10 della Lega sia per ricezioni che per yard ricevute.

Il pronostico è decisamente per i padroni di casa, quindi per i Force, ma questa AFL ci sta insegnando che non esistono partite scontate e che la sorpresa è sempre dietro l’angolo, come dimostrato dalle tante partite vinte in rimonta nelle ultime settimane. Quello che non mancherà sicuramente è lo spettacolo dell’Arena Football, come non mancherà al mio fianco Giarncarlo Rancati, pronto a condividere con tutti noi la sua enciclopedica conoscenza di questo sport.

L’appuntamento su Eurosport 2 è per Sabato 9 Aprile alle 16 (120 minuti). E’ prevista una replica da 60 minuti Martedì 12 alle 22.

In alternativa, la programmazione di Eurosport 1 e 2 è disponibile tramite il servizio di streaming online Eurosport player. Ricordiamo che agli utenti di Endzone Magazine è riservata una promozione che consente di ottenere un forte sconto sugli abbonamenti da 3 o 12 mesi. A questa pagina trovate tutti i dettagli della promozione.

Inoltre, come vi avevo preannunciato, durante la prossima settimana verranno “recuperate” le repliche di tutte le prime partite stagionali. Questo il palinsesto completo:

Lunedì 11/4 ore 16.45: Week 1 [email protected] (75 min.)
Martedì 12/4 ore 17: Week 2 [email protected] (60 min.)
Mercoledì 13/4 ore 16.45: Week 3 [email protected] (75 min.)
Giovedì 14/4 ore 16.45: Week 4 [email protected] Bay (75 min.)
Venerdì 15/4 ore 16,45: Week 5 [email protected] (75 min.)

Inoltre Giovedì 14 alle 20 è prevista la replica integrale (120 minuti) di [email protected]

Articolo di Andrea Campagna tratto dal forum di Endzone Magazine