Una partenza col botto !

Il risultato finale [email protected] 40-24 rende subito l’idea di come la partita non sia mai stata in discussione, con Atlanta sempre avanti e Kansas City che ha provato a rimanere viva solo per un tempo. Analizziamo però meglio cosa ci è piaciuto e cosa non ha funzionato nel team di Coach Smith.

OFFENSE (voto 9)

Week 1 praticamente perfetta  per il QB Matt Ryan, stats impressionanti 23/31 per 299 yards 3 TDpass e 1TD su corsa. Supportato dalla coppia WRs White-Jones, con quest’ultimo in grande spolvero, 108 yards e 2 TD per lui, l’attacco dei Falcons ha schiantato la difesa dei Chiefs in tutto e per tutto sul gioco aereo, con il contributo del monumentale TE Tony Gonzalez, autore di 1 TD. Julio Jones alla sua seconda stagione conferma quanto di buono aveva già messo in mostra nel suo primo anno, ottime mani, elevazione da record e grande abilità nel guadagnare yards after-catch. White è il top WR di Atlanta, partita senza sbavature la sua (87 yards), ma un drop clamoroso fa barcollare la sua affidabilità.

Su Gonzalez i commenti ormai sono superflui, una leggenda vivente che non sembra minimamente risentire dell’età (36 anni). Giudizio rinviato per i running backs, 60 yards in 3 (Turner-Rodgers-Snelling), onestamente non si è riusciti a capire se il gioco di corse non funzionasse per merito della difesa dei Chiefs o se fosse stato accantonato di proposito, vista l’efficacia del passing game. Di fatto un Turner poco produttivo, una OL incapace di aprire varchi, e poca lucidità nel trovare spazi. L’arrivo del nuovo Offensive Coordinator Dirk Koetter, ha finalmente portato quella ventata di novità nel playbook che tutti i tifosi aspettavano, certo è presto per dare un giudizio ed i Chiefs non erano sicuramente il più tosto dei banchi di prova, ma promuoviamo a pieni voti questa prima uscita.

Un discorso a parte lo merita la OL, superlativa nel proteggere Ryan, un Baker ritrovato, Blalock e McClure devastanti (vedere i blocchi sul 2° TD di Jones), e nella seconda frazione di gioco il rookie Konz schierato come centro in perfetta sintonia coi veterani. Come detto poco attendibile la prova della OL sul gioco di corse, insomma come per i RBs un giudizio da rivedere.

DEFENSE (voto 6)

Partita dai due volti quella della difesa dei Falcons, un primo tempo quasi imbarazzante, coi soliti cronici problemi, incapacità della DL a bloccare in prima battuta le corse di Charles, LBs spesso in ritardo e in difficoltà nell’uno contro uno, secondarie beffate in più circostanze dal trio Cassell-Bowe-McCluster. Negli spogliatoi il neo Defensive Coordinator Mike Nolan, deve aver strigliato per bene i suoi ragazzi perché nel secondo tempo non c’è stata partita, con la difesa di Atlanta che ha surclassato l’attacco di Kansas City. Buona la prova di Weatherspoon e Nicholas come LBs esterni, meno convincente il debutto di Dent come MLB. Nella linea promuoviamo il solito Abraham e Babineaux, discreta la prova di Jerry, mentre sinceramente ci è piaciuto più Bierman che Edwards. Tra i corner backs bene Grimes (uscito però per infortunio), così così il duo Robinson-Samuel, con quest’ultimo preferito in più di un’occasione (come previsto) nella marcatura sul WR, e con Dunta schierato in nickel.

Ottima invece la prova sia di Moore, scatenato sia in copertura che nei blitz, che i DeCoud. Il giudizio finale è sufficiente, forse un po’ riduttivo, ma le lacune del primo tempo fanno precipitare l’ottimismo per un risultato che di fatto non è mai stato messo in discussione. Week 2 sarà un test già decisivo per la difesa dei Falcons, che si vedrà di fronte un top QB come Payton Manning, tornato già decisivo in maglia Broncos.

SPECIAL TEAMS (voto 7)

Bryant cecchino con un 4/4 ed un field goal trasformato dalle 41 yards. Bosher che si limita a calciare kick off ed un solo punt (!!!). Ottima prova da kick return per Jaquizz Rodeger, un ritorno da 77 yards che ha fatto sognare i tifosi.

 

Fonti :

www.nfl.com

www.atlantafalcons.com

www.ajc.com

 

Foto :

www.atlantafalcons.com