In the hunt

In pochi potevano immaginare ad inizio stagione che dopo week 8, quindi a metà viaggio, i Miami Dolphins fossero “in the hunt” (a caccia) come dicono gli americani.
A caccia? Sì, a caccia dei play off e di quella post season che manca da troppi anni se escludiamo un excursus nell’anno del “chirurgo” Pennington durato una partita.
A caccia significa che, se diamo i Patriots (che ancora per quest’anno almeno sembrano effettivamente superiori a noi) vincenti nella division, stiamo inseguendo una wild card e cioè uno dei 2 posti presi dalle squadre non vincenti della propria division.

Dopo aver doverosamente sottolineato che, viste le previsioni di taluni “luminari” d’oltreoceano ma non solo che ci davano supergiù al 32° posto della NFL, l’essere ancora “vivi” alla week 9 è davvero un’impresa galattica che, spero, ci dia anche un pelo di credibilità in più all’interno della Lega e tra i commessi di Footlocker che domenica dopo domenica si divertono a scartavetrarci le palle con chiamate che hanno del ridicolo, alcune venute pure dopo la review (ed è qui che scatta il sospetto che proprio simpatici non gli siamo), siamo finalmente a cercare di capire lo scenario che abbiamo di fronte e il perchè la partita contro Indianapolis è veramente di quelle decisive.

Nella AFC EAST, come abbiamo detto, diamo per vincenti i Pats. Le altre 3 (Miami, NYJ e Buffalo) sono tutte in corsa anche se con i problemi mostrati da NY e dalla difesa dei Bills potremmo azzardare un’esclusione dalla post season delle 2 franchigie.

La AFC NORTH vede Pittsburgh in grande rimonta e i Ravens di Baltimore in grave crisi. Ma entrambe le squadre possono giocarsi la vittoria e la perdente potrebbe avere facilmente la 1^ wild card. Tentiamo, anche se non si può mai dire, di escludere Cincinnati e Cleveland che con tutto il rispetto non sembrano ancora pronte.

La AFC WEST vede Denver di Peyton Manning in testa e difficilmente lascerà la prima posizione. Delle altre 3 (Kansas City, Oakland e San Diego) solo San Diego, a patto che si dia una svegliata velocemente, potrebbe entrare nella corsa alla seconda Wild Card, ma i problemi sembrano tanti e irrisolvibili almeno nell’immediato.

Veniamo alla AFC SOUTH dove Houson la fa da padrona e direi che è quasi impossibile che le cose cambino, visto che parliamo probabilmente della squadra più completa e forte dell’intera American Football Conference.
Delle altre 3 Jacksonville sembra la peggior squadra dell’intera nazione, Tennessee oltre ad avere un record negativo (3-5) è troppo altalenante nelle prestazioni e INDY è anch’essa in the hunt con lo stesso record nostro (4-3).

Capito?
Dando per vincenti dei gironi Patriots, Pittsburgh (o Baltimore), Denver e Houston resterebbero 2 posti che, ad oggi, si giocano in 3: Miami, Indianapolis e Baltimore (o Pittsburgh).
dando per sicura o quasi la 1^ wild card a Pit o Bal ecco cos’è e quanto vale la partita di domenica tra Dolphins e Colts.
vale il continuare a sperare e, anzi, farlo un po’ di più perchè il vantaggio nello scontro diretto potrebbe essere assolutamente DECISIVO.

Go Phinz!

PS: avrei voluto soffermarmi un po’ anche sulla sfida tra i 2 rookie QB Tannehill e Luck, ma purtroppo pare non ci sarà visto l’infortunio occorso a Ryan in quel di New York domenica scorsa. pare nulla di grave ma probabilmente avremo in campo Matt Moore.