Il VI Italian Bowl sarà Lions-Grizzlies

A Mirabilandia, sabato 29 giugno, si sfideranno Grizzlies Roma e Lions Bergamo per la conquista del VI Italian Bowl di LeNAF.

GrizzliesElehpant La prima squadra a guadagnarsi l’accesso alla finale è stata Roma, nella riedizione della sfida di domenica 21 aprile, quando i Grizzlies ebbero la meglio per 28-13 infliggendo l’unica sconfitta di RS ai siciliani. I Grizzlies si impongono 9-7 in una gara estremamente combattuta che ha visto gli ospiti portarsi in vantaggio con un fake field goal giocato con un lancio lungo di Barbagallo direttamente in endzone per Mangano e conseguente trasformazione per il 0-7. I romani si rifanno sotto con un calcio di Bianco che porta la gara sul 3-7 nel primo quarto, seguito da una frazione senza segnature fino ai due minuti dal termine, quando i Grizzlies riescono a calciare ad una manciata di secondi il field goal che manda le squadre all’intervallo lungo sul 6-7 per gli Elephants.
Il punteggio basso ed i numerosi punt disegnano una gara dove le difese fanno la parte del leone, come dimostra l’ultima segnatura della gara, guadagnata dai romani dopo che la propria difesa era riuscita ad annullare un 4&inch a Catania.
Gli etnei hanno una buona possibilità grazie ad un fumble ricoperto da Mangano ma poco dopo Lolli intercetta Conticello e l’attacco romano pur senza segnare fa trascorrere preziosi minuti lasciandone giusto un paio agli Elephants per l’ultimo drive dalle proprie 20 yard, un nuovo intercetto di Conticello, per mano di Dula, mette fine alla gara portando Roma alla finale di Ravenna.

lionsguelfiMatch in salita anche a Bergamo dove i Lions a sorpresa si trovano sotto 0-6 per un passaggio di Argangeli per Francesco De Vitis poi non trasformato a 4’52 del primo quarto, la reazione orobica però è veemente con il pareggio con una corsa da 30 yard di Ghislandi e la trasformazione di Marone a 1’30. I Lions poi affondano con Furghieri e arrotondano con la trasformazione ancora di Marone a 2’37 del secondo quarto.
Piove sul bagnato poi per i Guelfi che perdono il QB Arcangeli che finisce all’ospedale e ricorrono al WR Bini in cabina di regia, ma è soprattutto la difesa gigliata che tiene in gara Firenze costringendo i Lions a fermarsi sul 14-6.
Al rientro dagli spogliatoi per l’intervallo lungo, negli ospiti manca anche De Vitis per problemi muscolari e i Guelfi sono sostenuti di nuovo dalla difesa che lascia senza punti i padroni di casa nel terzo quarto, nell’ultima frazione i Lions migliorano la fase d’attacco e registrano la fase difensiva su una Firenze incerottata, Carminati lancia in TD Marziali a 9’50, Furghieri corre per il 27-6 a 2’40 e Bergamo conquista la sua seconda finale in due campionati LeNAF disputati.