La fine giallorossa della telenovela Jackson

I Washington Redskins poche ore fa hanno messo la parola FINE sulla telenovela di questa prima parte di primavera, consegnando al quarterback Robert Griffin III un uovo di pasqua anticipato, niente male: DeSean Jackson.

Dopo averlo ospitato per due giorni per la visita alla squadra, alle strutture, e per i colloqui riguardo i termini economici, i Redskins sono scesi a patti con il wide receiver free agent per un contratto di tre anni , come riportato dal segugio Ian Rapoport, anche se non si conoscono i termini del contratto, specialmente il lato economico dato che probabilmente sarà stato inserito un bonus firma che peserà sul cap 2014, a Washington lo spazio disponibile in questo momento è circa sette milioni di dollari.

300px-Desean_jackson_2009La firma, arrivata dopo un lungo tira e molla con gli Eagles e dopo alcuni giorni dal rilascio da parte del club di Philadelphia, delude altre due forti contendenti alla ricerca dei servigi di Mr. Jackson, come i 49ers, mossisi in ritardo, Raiders e Bills che si erano messi alla a caccia di Jackson da venerdì , anche se nessuna di queste squadre ha voluto ingaggiare una guerra al rialzo col team di Daniel Snyder sono stati coinvolti .

Dalla parte di chi vede andarsene Jackson, invece, c’è disappunto perchè prima della free agency, i Philadelphia Eagles sembravano avere già in pugno una  NFC East terrorizzata dalla potenza dell’attacco aereo di Chip Kelly, mentre ora si ritrova priva del suo  wide receiver No. 1 passata peraltro proprio ad una rivale divisionale. Con Phila, Jackson ha giocato 87 gare in sei stagioni ricevendo più di 6.000 yard con una media di più di 17 yard a ricezione e un totale di 32 touchdown.

Ora la palla passa all’offense dei Redskins, che si ritrovano con l’arma da profondità Jackson, il leader per ricezioni in NFL Pierre Garcon , lo slot receiver di recente firmaAndre Roberts e lo strapotere atletico di Jordan Reed a tight end. Griffin non avrà più scuse riguardo i bersagli disponibili.. Se il club Jay Gruden riuscirà ad accaparrarsi un paio giocatori difensivi di valore nei primi giri del Draft 2014, la NFC East non sarà così scontata come sembrava non più tardi di una settimana fa.