Tanard Jackson, poker!

Quarta sospensione della carriera di Tanard Jackson. Il prodotto di Syracuse, scelto al quarto round (pick 106) del Draft 2007 dai Tampa Bay Buccaneers, ha saltato le ultime due stagioni a causa del risultato positivo al test antidroga sula marijuana, la cui sospensione è scattata il 31 Agosto 2012.

Come detto, già a Tampa Bay il ragazzo di Silver Spring, Maryland, era incappato in sospensioni dopo aver cambiato ruolo da cornerback a free safety: aveva saltato le prime quattro gare del 2009 per violazione della policy sulle sostanze, ed il 22 settembre 2010 era stato sospeso a tempo indeterminato per la medesima infrazione, sospensione poi quantificata nell’intera stagione.

Durante il periodo di inattività tra i professionisti dal 2012 al 2014, Jackson è stato costretto a “cercarsi un lavoro”, impiegato in un magazzino dalle 9 alle 17 come i comuni mortali, ma non ha mai rinunciato al suo sogno.

“Arrivare al football e finire per lavorare in un magazzino dalle 9 alle 17 è un’esperienza umiliante” ha dichiarato Jackson, con poco tatto nei confronti di chi è disoccupato in questo tempo di crisi “E mi ha insegnato a non dare mai nulla per scontato in questa storia”

Il Free Safety aveva mostrato grandi cose dopo la rifirma con i Redskins in maggio, quando è stato reintegrato dal commissioner NFL Roger Goodell. La safety dei Redskins Ryan Clark era stato particolarmente entusiasta del nuovo compagno:

“Tanard potrà essere impressionante quest’anno. Sta diventando un punto fermo in quello che facciamo. Sa farlo bene e sa farci fare bene”

Ha parlato troppo presto, Ryan Clark. Anche Coach Jay Gruden aveva elogiato il tentativo di redenzione sportiva e personale di Jackson:

“Mentalmente e fisicamente è in buona forma, molto più in forma di quanto ci aspettavamo sarebbe stato, e così ha fatto un buon lavoro.”

La sua carriera in NFL potrebbe essere finita dopo l’ennesima violazione al divieto di sostanze dopanti. Ed a nostro avviso sarebbe anche ora, dopo che per quattro volte ci si fa beccare con le mani nella marmellata dopo aver rilasciato dichiarazioni strappalacrime su quanto il lavoro in magazzino fa capire quanto si è privilegiati ad essere dei giocatori pro.

In 56 partite (tutte da starter), Jackson ha raccolto un totale di 239 placcaggi con un solo sack, cinque fumble forzati e 10 intercetti riportati per 196 yard e due touchdown. Washington ora cercherà di andare avanti con Bacarri Rambo e Philip Thomas come backup dei Safety titolari Brandon Meriweather e Ryan Clark nella stagione 2014.