Vikings @ Saints: Le Pagelle [NFL Week 3]

Finalmente! Prima partita in casa, prima vittoria stagionale per i Saints che tra le mura amiche tornano a gioire. Il 20-9 sui Vikings lascia la squadra (1-2) al terzo posto della South, sopra i Buccaneers (0-3) ma sotto Panthers (2-1) e Falcons (2-1).

ATTACCO

Drew Brees 7

Partita non perfetta ma almeno non si fa intercettare in momenti delicati come nelle prime due partite. Ha poche colpe quando i Saints non riescono a segnare nel secondo e nel terzo quarto, poi nell’ultimo periodo sigilla la vittoria con un drive da 90 yard che porta al touchdown di Colston. Mezzo voto in più per l’incazzatura epica che non ti aspetti dopo aver subito una body slam da Captain Munnerlyn!

(se ve la siete persa cliccate qui)

Wide Receivers 6

Marques Colston 6

Si fa vedere poco, due ricezioni e due drop (bruttini) lo limitano a 25 yard ricevute. Si salva e arriva al 6 con con l’azione del touchdown in cui si trascina due uomini in end zone per un paio di yard.

Brandin Cooks 6,5

Sarà il sistema, sarà la sua rapidità, sarà che è un nano e i difensori non riescono a prenderlo ma Cooks sta diventando sempre di più una pedina fondamentale per questo attacco. Brees si fida già ciecamente di lui e in questa partita sfiora pure il big play (deep pass sulla sideline ma la palla arriva leggermente in ritardo e ciò permette alla safety di Minnesota di anticipare Cooks).

Kenny Stills 6

Sempre più coinvolto negli schemi offensivi Stills sta recuperando alla grande.

Joe Morgan S.V.

Robert Meachem 6

Quando c’è bisogno di lui non delude mai. Buoni i blocchi all’esterno sulle corse e anche se riceve un solo pallone è quello per un primo down fondamentale che spegne qualsiasi speranza degli uomini in viola.

Tight Ends 7

Jimmy Graham 7

Mamma mia che forte. Le statistiche (6 ricezioni per54 yards) non gli rendono giustizia.

Ben Watson S.V.

Josh Hill 7

Terzo nella depth chart, idolo assoluto ieri sera. 2 ricezioni per 48 sudate yard e un touchdown per lui che dimostra di meritarsi un posto in questa squadra non solo come “bloccatore” ma anche come ricevitore. Le mani di marmo dello scorso anno sono solo un (brutto) ricordo.

Running Backs 6

Khiry Robinson 6

Con Ingram fuori è lui il sostituto principale: le 18 portate vanno solo per 69 yard a causa di una linea d’attacco che si perde per quasi due quarti. Nonostante le tante portate la sua intensità non cala mai ed è anche grazie alle sua giocate se riusciamo a mantenere un attacco bilanciato.

Pierre Thomas 6,5

Partita non spettacolare ma di sostanza. Cancella il brutto errore di settimana scorsa facendo un po’ di tutto e facendolo bene. Touchdown volante dopo un bellissimo drive.

Offensive Line 5

Perdere Jonathan Goodwin è stato un problema e ne ha risentito soprattutto il gioco di corse. Nei due quarti centrali i Saints non hanno segnato e parte della colpa è loro. Hanno quasi ammazzato il drive che ha portato il punteggio sul 20-9, salvati da una penalità stupida di Munnerlyn (vedi sopra).

DIFESA

Defensive Line 6

Finalmente hanno cominciato a spingere! Contenere Matt Cassel e Teddy Bridgewater (al suo debutto) non era l’impresa più difficile del mondo però viste le ultime prestazioni da 4 ci accontentiamo. Si sblocca (era ora!) Cam Jordan che realizza un sack.

Linebackers 6

Curtis Lofton & Ramon Humber 6,5

Lofton sembra un altro con Humber al suo fianco e i due chiudono 11 placcaggi in tutto. Ottima difesa contro le corse, ancora qualcosina da sistemare sulla difesa a zona. Lofton un po’ triste a fine partita: pensava ci fosse ancora il bounty system di Gregg Williams e di aver guadagnato 10.000 dollaroni avendo sfasciato il piede a Cassel ma rimane a bocca asciutta.

Contentissimo per Humber che oltre ad essere una bestia negli special teams sta dimostrando qualità anche come titolare in difesa, soprattutto grazie al suo atletismo.

Junior Galette 6

OK il contenimento sulle corse. Pass rush buona e piazza pure un sack ma può fare ancora meglio.

Parys Haralson 6

E’ vivo! Due placcaggi e buon supporto contro le corse, soprattutto a inizio partita.

Defensive Backs 5

Keenan Lewis 5,5

Poco attento, concede forse un po’ troppo. Questi erano “solo” i Vikings, la prossima settimana abbiamo contro Dez Bryant…

Patrick Robinson 4 (sulla fiducia)

Rob Ryan (come tutti noi) non ne poteva più e lo ha bocciato. Credete che negli special teams riesca a fare meglio? Guardate qui che bel placcaggio…

Corey White 6

Promosso a cornerback #2 White se la cava bene contro un attacco che non presenta molti pericoli. Speriamo continui così.

Jairus Byrd & Kenny Vaccaro 5

Ormai lo scrivo ogni settimana ma finchè non si svegliano non c’è molto altro da dire: tanto talento, poca produzione.

Rafael Bush 5

Migliora sui placcaggi ma è ancora spesso in ritardo.

SPECIAL TEAMS

Shayne Graham 5,5

Riesce nell’impresa di farsi bloccare un extra point. Nessun field goal tentato.

Thomas Morstead 5,5

Ogni settimana fa volare tutti (o quasi) i kickoff fuori dalla end zone e ieri che c’era Cordarelle Patterson a ritornarli li mette tutti in campo? Da capire.

Travaris Cadet S.V.

Brandin Cooks 5

Se ti trovi ad urlare contro lo schermo del tuo pc “DOVE VAIIIIII???? QUELLA E’ LA NOSTRA END ZONE, DEVI ANDARE DALL’ALTRA PARTEEEEE!!!” non è un buon segno. Solo -3 yard, per fortuna.

ALLENATORI

Sean Payton 5,5

I primi due drive sono orchestrati perfettamente. Ma proprio bene bene. Poi si perde, complice una linea d’attacco in difficoltà, e la squadra non riesce a segnare in 6 drive consecutivi. Che ne dici Sean, proviamo a lasciare le chiamate all’offensive coordinator, visto che ne abbiamo uno e lo paghiamo pure?

Rob Ryan 6

Riesce a fermare i Vikings quando tentano di rendersi pericolosi e concede solo tre field goal, bene così. Settimana prossima si torna a Dallas…

Per seguire tutti gli aggiornamenti dei Saints in italiano collegati con Saints Italia su Facebook (facebook.com/SaintsItalia) e/o su Twitter (@SaintsItalia)!