Wild Card Sunday: [email protected]

Domenica al Lucas Oil Stadium di Indianapolis verrà giocata una di quelle partite che possono coronare o mandare all’aria gli sforzi di un intero campionato. I Play Off non sono roba da tutti e proprio in circostanze come queste vediamo quali sono quelle squadre veramente capaci di giocare buon football ma soprattutto quelle capaci di tenere la concentrazione alta per tutta la durata della gara. Da qui in poi non esiste seconda possibilità, chi sbaglia è fuori.

A fronteggiarsi, in questo Wild Card match, ci saranno gli Indianapolis Colts ed i Cincinnati Bengals. Le due franchigie hanno avuto modo di incontrarsi durante questa regular season ed in quella partita, giocatasi il 19 Ottobre ancora al Lucas Oil, Indianapolis vinse per 27-0. L’attacco dei Bengals non si dimostrò, in quella occasione, in grado di imporre il proprio gioco, producendo complessivamente poco più di 150 yard di total offense, annullato nelle corse con 34 yard in 12 tentativi di cui 7 di Giovani Bernard per sole 17 yard, e soprattutto assolutamente inefficace in condizione di terzo down con una conversione su dodici tentativi. Nessuno si aspettava una partita del genere ed è quasi sicuro che non vedremo qualcosa di simile in quella che ci attende.

I Colts giocheranno la partita senza la G Hugh Thornton, il quale è stato messo fuori da Coach Pagano per un infortunio pesante alla spalla. Dubbia è invece la presenza del centro A.Q. Shipley. La franchigia di casa ha avuto molti infortuni in questa stagione e la OL è uno di quei reparti che ne è stato più colpito. La difesa, che quest’anno non può contare su uno dei suoi migliori elementi, Robert Mathis, non ha giocato al meglio, specialmente contro di alto livello come i New England Patriots o i Dallas Cowboys. Cincinnati, come nello scorso incontro giocato ad Indianapolis, è costretta a scendere in campo senza uno dei suoi giocatori più importanti, il WR AJ Green. Si ritiene dunque che i ragazzi di Marvin Lewis si affideranno spesso al gioco di corsa, sfruttando al massimo tutte le leggerezze di un reparto difensivo che è solo diciottesimo nel fermare il running game avversario.

Staremo a vedere come decideranno di giocarsela Andrew Luck e compagni. Con una OL così provata dagli infortuni, il gioco di corsa, che non ha raggiunto molti dei traguardi sperati, sembra essere destinato ad essere una risorsa poco sfruttata e tutti i tifosi biancoblu ripongono le loro speranze nel passing game guidato dal giovane QB.

I Bengals, sprovvisti del primo WR e con un Jeremy Hill probabilmente non al megio, dovranno contare su una solida difesa, sperando che continui la buona stagione della safety George Iloka, che sarà alle prese con i lanci profondi di un Luck apparso meno preciso in questo finale di stagione. Carlos Dunlap Vincent Ray, spostatosi da MLB a OLB con grande beneficio delle prestazioni, saranno chiamati a disturbare il più possibile la tasca, ed interrompere la grande connessione tra T.Y. Hilton e Luck, apparsa veramente magica soprattutto ad ottobre e novembre di questa stagione (46 ricezioni su 62 target).

Senza dubbio la posta in gioco è alta ed in situazioni di questo genere si può prevedere ben poco. Sarà il campo a decidere chi passerà il turno e potrà volare a Denver, per giocare contro Peyton Manning ed i suoi Broncos. La vittoria di Baltimore ieri notte ha infatti già definito gli accoppiamenti per i Divisional Game della AFC della prossima settimana.

 

Duilio De Santis – Indianapolis Colts Italia

	BENGALS2014	BannerTuttoFootball BannerSpazioNFL 	COLTS2014