Miami Dolphins 2015 Free Agency – #2 Recap

La mossa più attesa e discussa di tutta la Free Agency è ora ufficiale: Ndamukong Suh è parte dei Miami Dolphins.

Steve Ross lo ha reso il difensore più pagato della Storia NFL tant’è che a questo contratto viene spesso associato l’hashtag “#QBMONEY”, a sottolineare l’entità della cifra. Come tutto ciò che è di portata storica, per quanto piccola sia quella della Lega, è una scelta destinata a dividere fans e chiunque si interessi di Football: quel che è certo è che l’arrivo di Ndamukong Suh cambierà il volto dei Miami Dolphins e solo il tempo mostrerà il valore di questa decisione.

Il contratto, come preannunciato, si attesta intorno ai $114 MM di cui $60 MM circa garantiti, distribuiti in maniera non perfettamente equa nell’arco di 6 anni, essendo la maggior parte pagati nei primi 3.

Il ventottenne Ndamukong Suh, selezionato come 2° Overall nel 2010 NFL Draft dall’Università del Nebraska, può vantare di essere stato scelto come All-Pro ogni anno della propria carriera tranne uno, in cui comunque fu nominato Second Team All-Pro, ed è il leader in SACK fra i DT (36) dal 2010 ad oggi. Nella Stagione passata ha realizzato 37 QB HURRIES, precedendo tutti i DT, seminando il secondo classificato, fermo “solo” a 29.

Le sue statistiche possono non colpire di primo acchito, sopratutto se paragonate a quelle di J.J. Watt, ma i due giocano un ruolo molto differente, e Ndamukong Suh è in grado di generare caos nel mezzo della O-Line, demolendo l’azione prima che si sviluppi.

In aggiunta, i Miami Dolphins hanno messo sotto contratto il CB Brice McCain. Dopo cinque anni spesi negli Huston Texans ed uno nei Pittsburgh Steelers, ha collezionato 122 TACK, 0.5 SACK, 8 INT e 2 TD. Con questa manovra la squadra acquisisce un giocatore che contribuirà ad aumentare il livello di competizione fra i DB, stimolando i giovani Jamar Taylor e Will Davis a fare del proprio meglio per ottenere il titolo di Starter accanto a Brent Grimes. L’ammontare della somma è $5.5 MM in 2 anni, di cui $3 MM garantiti.

 

Mattia Cabianca e Luca Contu