La Free Agency dei Redskins

 

I Washington Redskins non hanno fatto faville nella Free Agency. Alcuni buoni obiettivi non sono stati colti e ancora adesso dovrebbero essere perseguiti gli spot fondamentali carenti. Però hanno aggiunto tre nuovi titolari in difesa e continua la ricerca. Questo reparto ha un nuovo coordinatore, Joe Barry, ma cerca almeno cinque nuovi titolari o forse più. Vediamo cosa è successo o cosa potrà succedere considerando che i residui 12 milioni di spazio cap devono tener conto  che circa 7 milioni serviranno ai contratti dei prospetti del Draft.

Innanzi tutto parliamo di qualcuno che potrebbe firmare per la difesa: Jeron Johnson. E’ una safety che arriva in visita ai Redskins ( di solito: cena Domenica, Lunedi incontro). Il GM Scot McCloughan era a Seattle quando lo prese come FA undrafted. E’ finito a giocare come special-teamer  dietro due delle migliori safety del football: Kam Chancellor e Earl Thomas . Ha giocato il entrambi i posti ma dovrebbe essere una strong safety. Abbastanza riconosciuto come un buon giocatore sottovalutato.

Qualcuno che ha firmato, il DE Stephen Paea. E’ un tackle che andrà a  defensive end nella difesa base della 3-4  e si muoverà all’interno sui dawn di nickel. I Redskins probabilmente useranno una difesa ibrida, dove Paea  potrà avere grande flessibilità. Sarà un rusher  abbastanza atletico, non da sacks a due cifre, ma sarà  efficace. Se registra sei o sette sacks, sarà un grande aiuto. UN altro DE non di nome come Paea, che ha firmato con i Redskins è  Ricky Jean Francois, 28 placcaggi e 3 sacks lo scorso anno ad Indy; anche lui è un giocatore che si riunisce a McCloughan  che lo  aveva scelto a San Francisco, dà discrete garanzie nel ruolo.

Un’altra firma, il Nose Tackle  Terrence Knighton. Il giocatore è particolarmente efficace contro le corse ed ha firmato un contratto di un anno. Voleva un contratto oneroso o da Denver o anche da Oakland. La vertà è che le squadre non  pagano  sopra  un certo importo per i giocatori a due-down. Il contratto di 4 milioni di dollari sarebbe circa il doppio di quanto prendeva a Denver, quindi non è una mossa sbagliata per Knighton. Se ha un buon anno, potrà  ottenere un buon affare la prossima stagione.

Il CB Chris Culliver ha firmato un contratto di quattro anni. Culliver è un solido corner di 183 cm per 90 Kg, con buona velocità. E’ indubbiamente un buon giocatore, è stato considerato 14esimo CB su 108 ma dà alcune preoccupazioni sia dal punto di vista fisico ( ha subito una rottura di un legamento che l’ha tenuto fuori per un anno e una commozione celebrale)che dal punto di vista personale, con alcuni seri problemi extrasportivi. A questo punto i Redskins hanno altri tre corner: David Amerson , Bashaud Breeland e DeAngelo Hall .  Amerson è venuto fuori da una stagione difficile, nelle tracce profonde e lungo la linea si è fatto troppe volte sorprendere; Breeland ha giocato bene per la maggior parte del tempo, ma ha commesso 12 penalità che non è poco per un corner,  Hall è venuto fuori da una doppia rottura del tendine d’Achille e ci sono ragionevoli dubbi sulle sue condizioni fisiche. Una questione fondamentale è sapere chi giocherà nello slot. Culliver ha giocato nella nickel a San Francisco nel 2011 e nel 2012, ma era solito posizionarsi all’esterno, e probabilmente sarà  così anche a Washington. Amerson non è un angolo di slot, e Breeland  ha giocato dentro qualche volta la scorsa stagione (contro Indianapolis, ed è andata dignitosamente bene). Hall non ha per nulla brillato in quella posizione, un paio di anni fa.

Il Tackle Offensive Tom Compton, ha rifirmato  un contratto di un anno, ma ciò non toglie che il Right Tackle offensivo resta un buco nero nella OL. Altra rifirma è la Strong Safety  Duke Ihenacho per un anno. Potrebbe aggiungere profondità nello spot dello strong safety e nelle squadre speciali, ma manca ancora il titolare. Altro materiale per la Depth charte è la rifirma del  CB Justin Rogers.  Un altro Corner Back Perrish Cox  ha fatto visita al team, ma ha due o forse tre altre squadre interessate a lui. Cox ha visitato  Washington Mercoledì scorso  poi si è diretto a Cleveland  Giovedi e nel Tennessee  Venerdì. Una fonte afferma che  un’altra squadra è interessata.

I Redskins affermano di voler firmare con due corner in questa offseason.  Per ora la firma c’è stata solamente  con  Culliver. L’interesse per la  free safety Dashon Goldson da parte dei Redskins è noto, in realtà il giocatore dei Tampa Bay non è rilasciato ma sembra che o sarà tagliato o accetta una riduzione di stipendio .  Goldson era un prospetto scelto da Scot McCloughan a San Francisco, un quarto turno che ha fatto due  Pro Bowl.

I Redskins hanno  perso il LB Brian Orakpo, il WR Leonard Hankerson, il RB Roy Helu. Non sono perdite da disperarsi, anche se Helu si era sempre dimostrato un situazionale dalle buone mani. Il team ha anche perso il treno per due buoni  Right Tacke: Derek Newton, senza colpe, perché contattato nel periodo pre FA, ha poi rifirmato con Houston prima del 10 Marzo, e Jermey Parnell: con qualche colpa, perché una volta che il giocatore ha avuto i Jacksonville in lizza, non ha tentato di mettersi in concorrenza. Altra occasione persa è il  CB Brandon Browner : doveva visitare il team Giovedi, ma firmato con New Orleans il Mercoledì.

Come detto e concludendo, mancano ancora due ruoli fondamentali per la squadra da coprire in FA ed eventualmente nel Draft, un Linebacker esterno da pass rush efficiente e un Right Tackle dove Morgan Moses non ha dato ancora i risultati sperati. Da non dimenticare che anche le guardie sono due spot carenti, Lauvao potrebbe coprire un lato  ma né Chester , né Long danno sufficienti garanzie nel ruolo.