NL Draft 2015: day #2 in chiaroscuro per i Chargers

Cerchiamo di vedere, se possibile, un barlume di luce in quanto accaduto.

Denzel Perryman era appetito da tanti e questo è un dato di fatto. Porta grandissima velocità, ottime letture, grandi coperture e soprattutto porta placcaggi perchè li sa fare e da noi è una vera notizia. Ho l’impressione che se Butler e -te’o giocano sugli standards dello scorso anno, tempo 5 partite e Perryman diventa titolare…

Punti deboli: sono evidenti e cioè altezza e peso (5.11 x 236) che saranno un grosso problema contro le OL della NFL. Bisognerà vedere se velocità e lettura saranno tali da sopperire ai limiti fisici. Te’o è 241 lbs per 6.1 ed ha problemi nell’affrontare guardie e centri per cui … poi in assenza di linea di difesa tutto diventa maledettamente più difficile.

La domanda che mi pongo, e alla quale non so dare risposte, è se si possa o meno prefigurare uno spostamento ad OLB di uno tra Te’o e Perryman. Dal punto di vista strettamente tecnico ma teorico io dico di si, dal punto di vista materiale non lo so perchè sia l’uno che l’altro al college hanno sempre giocato all’interno e questo incide eccome. Ma poter utilizzare da subito l’esperienza che si è fatta Te’o in questi due anni e la freschezza e l’aggressività di Perryman sarebbe uno scenario interessante.

Insomma, non ci serviva ma ottima acquisizione per colui che viene pomposamente definito il nuovo Ray Lewis.

Su Craig Mager cosa dire, non l’ho mai visto giocare. Mi fa solo riflettere il fatto che se cercate dei filmati che lo riguardano su youtube ce ne sono vari all’interno dei quali accanto a delle belle ed interessanti giocate sono state raccolte anche delle belle ed incredibili stupidate, considerato che di solito si raccoglie il meglio non so cosa pensare.

Ha un considerevole 4.44 sulle 40 yds e viene considerato molto aggressivo, qualità importante per certi versi ma anche deleteria per altri se giochi cornerback, è un 5’11” quindi un altro DB sotto i 6 piedi che pare sia però un buon punt returner, veniva pronosticato al quarto o quinto giro e anche questo è un dato di fatto. Sarà un ottimo special teamer quindi non proprio quello che ci serviva.

Arriviamo quindi a stasera senza la quarta scelta buttata nel cestino per i motivi detti ieri e senza la sesta persa lo scorso anno niente meno che per Lissemore. Quindi con una quinta e una settima da utilizzare che sappiamo bene quanto inutili siano e delle esiziali voragini a roster: ci manca un NG, ci manca un DE, ci manca un OLB, ci manca un RG e mi riferisco proprio a dei titolari non a profondità di roster. Ci mancano proprio questi ruoli, non li abbiamo o meglio abbiamo dei discreti backup e basta.

Dopodichè ci mancano una serie di backup per l’addio di gente tipo Freeney, Johnson o la partenza di Gilchrist e ricreare metà di tutti gli special teams considerate le partenze tra gli altri di Ajirotutu e Walker, e a questo punto manco credo alla free agency perchè con questa caterva di giocatori da mettere sotto contratto, tutti questi soldi manco ci staranno più.

Un’ultima considerazione ex post ma che pensavo dal primo giorno: se c’era da fare una trade bisognava farla per il secondo ed il terzo giro perchè avrebbero avuto un costo minore in termini di incidenza e data l’abbondanza di prospetti ci avrebbe consentito di puntare a giocatori assolutamente fondamentali in ruoli necessari.

Go bolts!