NFL Draft 2015: Kansas City recap

Il Draft 2015 lascia ai Kansas City Chiefs un bel numero di nuovi players da integrare in un roster consolidato che negli ultimi due anni ha mostrato una notevole competitività.

Vediamo nel dettaglio i nuovi arrivi:

 

Round 1, Pick 18 (18) Marcus Peters CB 6’0″ 197 Washington

La scelta numero 1 dei Chiefs sembra una scelta che strizza l’occhio al futuro. Sean Smith ePhillip Gaines sembrano essere i CBs titolari ma Peters è un ragazzo di indubbie qualità che, se terrà a bada un carattere un po’ troppo caldo, potrebbe presto mostrare le sue indubbie doti. Sean Smith l’anno prossimo saràfree agent ed i Chiefs già pensano al futuro. Difficile trovare buoni CBad un prezzo ragionevole (tanta tanta fortuna con Sean Smith preso in FA) ed assicurarsi le prestazioni di un rookie potenzialmente migliore degli altri prospetti del draft 2015 è stato di certo un ottimo colpo.

 

Round 2, Pick 17 (49) Mitch Morse OG 6’5″ 305 Missouri

Dopo la perdita di Hudson che in FA ha scelto i raiders, la posizione di Centro è stata lungamente esaminata dal coaching staff. Promosso Eric Kush a starter è sembrato che in FA i Chiefs cercassero qualcuno che potesse competere con Kush. Si è arrivati al draft con la maggior parte degli analisti che sottolineavano la necessità per KC di draftare un Centro. Al secondo giro, con la pick numero 49, Dorsey ha scelto questo ragazzo che nella sua carriera ha ricoperto diversi ruoli nella OL. La sua duttilità e la convinzione assoluta da parte di Dorsey e Reid di utilizzarlo come Centro, sembrano indicare che il ruolo di starter si deciderà nel training camp. Ottima pick perché, male che vada. aggiunge profondità ad un reparto che in questi anni ha sofferto troppo

 

Round 3, Pick 12 (76) (from Vikings) Chris Conley WR 6’2″ 213 Georgia

Altro reparto su cui gli analisti puntavano era quello dei ricevitori. Terminata la stagione senza un TD da parte dei Wrs, c’è stato un bello stravolgimento con la partenza di Bowe e l’arrivo di Maclin. Adesso possiamo pensare che per il ruolo di secondo ricevitore Conley se la giocherà con Albert Wilson rendendo il reparto (si spera) molto più competitivo.

 

Round 3, Pick 34 (98) (compensatory selection) Steven Nelson CB 5’10” 197 Oregon St.

La pick che ho capito di meno, un altro CB (probabilmente un nickel) che parte tutt’altro che favorito nella competizione dei cornerbacks citati prima. Vedremo cosa riuscirà a dimostrare il ragazzo..

 

Round 4, Pick 19 (118) Ramik Wilson ILB 6’2″ 237 Georgia

Altra pick che punta al futuro. Gli starter dovrebbero essere JoshMauga e Derrick Johnson con quest’ultimo che all’età di 32 anni è reduce da una rottura del tendine di Achille. Immagino che Wilson troverà sempre più spazio in un’inevitabile rotazione a stagione inoltrata.

 

Round 5, Pick 36 (172) (compensatory selection) D.J. Alexander OLB 6’2″ 233 Oregon St.

Anche in questo caso, nonostante ci sia chi lo vedrebbe bene come OLB piuttosto che ILB, credo che Alexander potrà venire impiegato all’interno. Troppo facile fare la battuta: “con DJ Alexander sarà tutt’altra musica” (chiedo perdono)

 

Round 5, Pick 37 (173) (compensatory selection) James O’Shaughnessy TE 6’4″ 245 Illinois St.

Il titolare della posizione è Trevis Kelce e questo nessuno lo mette indubbio. O’Shaughnessy si giocherà il ruolo di backup con Demetrius Harris e Richard Gordon cercando di sfruttare le sue buone doti atletiche.

 

Round 6, Pick 41 (217) (compensatory selection) Rakeem Nunez-Roches DT 6’2″ 307 Southern Miss

Si presenta come un grande difensore contro le corse ma dubito possa trovare grandi spazi dietro a gente del calibro di Dontari Poe, Mike De Vito ed Allen Bailey. Aggiunge depht in un reparto, secondo me, davvero molto forte.

 

Round 7, Pick 16 (233) Da’Ron Brown WR 6’0″ 205 Northern Illinois

Anche in questo caso la pick sembra essere improntata sulla necessità di avere riserve nel ruolo anche se, come abbiamo visto, dopo l’anno scorso il reparto WRs sarà di certo sotto esamee quindi, potenzialmente, tutti dovrebbero avere una chance.

 

– Antonio Carugo –