Projected starter 2015: New Orleans Saints

Oggi per le analisi delle possibili nuove pepth chart andiamo al sud, è la volta dei New Orleans Saints.

Offense

Senza perdere tempo sul quarterback passiamo direttamente ai running back. Dopo il rinnovo di contratto (e in rinforzi nella linea offensiva, di cui parlerò dopo) è chiaro che un giocatore come Ingram sarà molto importante per l’attacco dei Saints versione 2015. Non dico che la squadra si trasformerà in una run-heavy offense da un giorno all’altro ma ci sarà sicuramente un aumento di portate per Ingram, cosa che sembra avergli fatto molto bene a livello di fiducia e intensità di gioco la scorsa stagione. Giusto anche inserire C.J. Spiller tra gli starter visto che con tutta probabilità il campo lo vedrà parecchio, e non solo dal backfield.

Tra i wide receiver è lotta aperta per il posto di WR3 tra Brandon Coleman, Sentavious Jones e Nick Toon. Non sono mai stato un grande fan di Toon (per usare un eufemismo) ma potrebbe giocarsi un bel numero di snap insieme agli altri due undrafted free agent della scorsa stagione che hanno passato il loro anno da rookie nella practice squad. Tutto si deciderà durante il training camp e finora non c’è un netto favorito sugli altri. Se dovessi scegliere adesso prenderei Coleman ma è ancora molto presto.

Josh Hill non è Jimmy Graham ma penso che riuscirà a stupire molti tifosi anche se non c’è molta competizione per il posto da tight end titolare e la fiducia in lui potrebbe essere scarsa all’inizio. Hill è un buon blend di statura, velocità e fisicità e verrà utilizzato più come un tight end “tradizionale” (cioè vicino alla linea di scrimmage) rispetto ad un Graham che veniva spostato molto alla ricerca di mismatch favorevoli.

L’offensive line è un bel punto di domanda in questo momento. Il rookie Andrus Peat, scelto con la 13esima pick assoluta del draft 2015, viene inserito come guardia sinistra ma viste le sue esperienze passate e il suo fisico difficilmente giocherà un ruolo diverso da quello di tackle, anche se il coach della OL ha recentemente dichiarato che Peat verrà provato anche come guardia. Difficilmente Peat riuscirà a rubare il posto ad Armstead (tackle sinistro) mentre potrebbe mettere in difficoltà il veterano Zach Strief a destra. All’interno le posizioni di centro e guardia destra sono ben consolidate con Max Unger (arrivato dai Seahawks nella trade che ha coinvolto Jimmy Graham) e Jahri Evans. Se nessuno tra Peat e Strief dovesse muoversi all’interno (e pare che nessuno abbia intenzione di farlo) come guardia sinistra partirà titolare con tutta probabilità Tim Lelito, starter occasionale lo scorso anno quando Jonathan Goodwin era infortunato. Si giocherà il posto con Senio Kelemete, altro promettente talento delle retrovie dei Saints.

Defense

All in sui rookie. Ebbene sì, la difesa 2015 farà molto affidamento su almeno due (ma probabilmente tre) rookie per tornare ad un livello di gioco perlomeno decente.

I quattro di base della secondaria saranno Keenan Lewis e Brandon Browner come cornerback e Jairus Byrd e Kenny Vaccaro come safety. Probabile vedere in campo anche Rafael Bush in qualche subpackage ideato da Rob Ryan. La posizione di cornerback #3 è scoperta e la lotta è aperta dopo gli addii di Patrick Robinson e Corey White. Il rookie PJ Williams, preso al terzo giro, è il mio candidato numero uno non solo perchè Stanley Jean-Baptiste è tuttora un oggetto misterioso e gli altri corner a roster non hanno qualità da starter ma anche per le sue caratteristiche di gioco che fanno di lui un (potenzialmente) eccellente slot cornerback.

Tra i linebacker troviamo ben due innesti dalla rookie class che, si spera, avranno un buon impatto nella difesa di New Orleans. Hal’oui Kikaha è il perfetto complemento a Junior Galette nel ruolo di edge rusher mentre Stephone Anthony prenderà il posto di Curtis Lofton al centro come leader del reparto. Al suo fianco viene dato come titolare da NFL.com David Hawthorne ma spero vivamente che Ramon Humber riesca a fare il salto di qualità quest’anno perchè Hawthorne è un Curtis Lofton più lento e meno incisivo.

Nella defensive line Cam Jordan e Akiem Hicks saranno sicuramente confermati mentre rimane qualche dubbio su Bunkley, il quale potrebbe finire in panchina qualora John Jenkins (che entra nel suo terzo anno in NFL) fosse in grado di realizzare a pieno il suo potenziale.

Offense Defense
QB Drew Brees DE Cameron Jordan
RB Mark Ingram DT Akiem Hicks
RB2 C.J. Spiller DT Brodrick Bunkley
WR1 Marques Colston DE Junior Galette
WR2 Brandin Cooks OLB Stephone Anthony
TE Josh Hill MLB David Hawthorne
LT Terron Armstead OLB Hau’oli Kikaha
G Andrus Peat CB1 Keenan Lewis
C Max Unger CB2 Brandon Browner
G Jahri Evans S Kenny Vaccaro
RT Zach Strief S Jairus Byrd

 

Per seguire tutti gli aggiornamenti dei Saints in italiano collegati con Saints Italia su Facebook (facebook.com/SaintsItalia) e/o su Twitter (@SaintsItalia)!