Tennessee Titans: Analisi del roster – OL

Terminata l’analisi di tutti i reparti della difesa, iniziamo oggi il primo articolo sulla offense dei Titans, targata 2015. Primo capitolo, la Offensive Line!
(Dato la versatilità di molti giocatori e l’incertezza nel disporli lungo la line la struttura di questo articolo sarà un poco diversa rispetto alle altre: prima i titolari di posizioni certe e in seguito le riserve)
ps. scusate per l’incredibile sfuocatura dell’immagine, Paint ha visto giorni migliori.

Immagine
Left Tackle: Taylor Lewan

Lewan arriva come pick n.11 assoluta nel draft del 2013. Anche se la scelta appare dubbia, data la presenza dell’immortale Roos e del neo acquisto Michael Oher, il LT da Michigan brilla subito per talento e fisicità, garantendosi il posto da titolare per gli anni a venire. La sua stagionbe è macchiata da alcuni problemi disciplinari che si porta fin dai tempi del college, inclusa qualche flag per false start che Taylor però man mano che la stagione avanzava ha imparato a lasciarsi alle spalle. Terminerà il suo primo anno tra i professionisti a causa di un infortunio che però ad oggi è ampiamente superato.

Left Guard:  Andy Levitre

Giunto dai Buffalo Bills nel 2012 con grandissime aspettative, Levitre doveva essere una sicurezza nella posizione di RG. Cosi per troppe volte non è stato, specialmente la scorsa stagione. Spesso giustificato da un’assenza agli OTAs dell’anno passato causa appendicite, non ha mai dato l’idea di un lineman che sapesse che cosa stava succedendo in campo. Spesso appariva perso nel mucchio, lento e poco reattivo. Vista l’imminente scadenza del contratto milionario, questo è un anno “make it or break it” per Levitre.

Center:

Brian Schwenke

Anche lui perso a causa di un infortunio l’anno scorso, Scwhenke piaceva molto alla gestione Munchak, ma non sono cosi sicuro che si possa dire altrettanto della gestione Whisenhunt. Pur avendo la stazza necessaria, anche lui come Levitre manca della mobilità che si cerca nella azioni di corsa, motivo per cui le run “up the middle” (id est seguendo i blocchi del Centro) venivano sempre interrotte dopo un guadagno irrisorio.

Fernando Velasco

Ecco il motivo per cui Scwhenke non può dormire sonni tranquilli. Scaricato dal precedente Coaching Staff, Velasco è stato richiamato ai Titans dopo un paio di stagioni da titolare con gli Steelers. Più esperto di Scwenke, potrebbe facilmente scavalcarlo nella depth chart.

Right Guard: Chance Warmack

Un altro giocatore direttamente dal 1 round, Warmack è arrivato circondato dalle aspettative che sono d’obbligo quando si parla di un giocatore preso nella top 10. Forse per questo, Chance ha un pò deluso tutti i rimanendo anche lui spesso ingolfato nella azioni senza essere la certezza che ci si aspettava. Il lato positivo della questione è che anche lo stesso giocatore ha riconosciuto il suo scraso rendimento, presentandosi agli OTAs in una forma decisamente migliore rispetto agli anni passati (ciccione era e ciccione è rimasto, ma a quanto pare sono tutti muscoli).

Right Tackle:

Jeremiah Poutasi

Scelto nel 3 round del draft di quest’anno, c’è un bell’alone di mistero attorno a questo giocatore. Tanto per cominciare, non sapevo nemmeno io dove metterlo in questa OL, gioca come Tackle?O come Guard? E’ in grado di partire titolare? Troppe domande per un giocatore che è tutto tranne che un prospetto fatto e finito. Non ci resta che aspettare la Pre season e vedere dove verrà schierato. Al college ha giocato in ogni posizione e di certo non gli manca la forza bruta necessaria a far finire a terra i difensori avversari. Se giocherà meglio come G allora stiamo guardando il sostituto di Levitre; se invece darà il meglio come Tackle allora non dovrà scavalcare nessuna gran concorrenza.

Byron Bell

Questo giocatore è la concorrenza di cui sopra. Bell arriva dai Panthers, squadra che sfoggia un QB fisico, mobile e vecole, che spesso non disdegna una sgroppata fuori dalla tasca. Vi ricorda qualcuno? Sono convinto che la scelta di portarlo in squadra sia dettata proprio dalle similitudini tra Cam Newton e Marcus Mariota. Il sapere già come ci si comporta attorno ad un QB più mobile degli altri conferisce a Bell un chiaro vantaggio sulla concorrenza di Poutasi.

RISERVE:

Right / Left Tackle:

Byron Stingly:

Stingly è in squadra da un bel pò di tempo, abbastanza per essere giudicato come un buon giocatore da avere in caso di necessità. Questo è stato il caso dell’anno scorso quando è stato il migliore tra le riserve in campo dopo la moria di Lineman verso il finale di stagione.

Jamon Meredith:

Come Stingly è entrato in campo nelle ultime gare del 2014. Spero con tutto il cuore di non rivederlo mai più.

Right / Left Guard:

Josue Matias

Undrafted free agent di quest anno, alcuni dicono che sia un bene che non sia stato scelto da nessuna squadra, e che probabilmente riuscirà ad ottenere un posto tra le riserve. Altrimenti, rimarrà nella Practise Squad.

Center:

Andy Gallik

Anche lui draftato quest’anno, Gallik è considerato da molti il miglior rookie C di questa draft class. Fattostà che si troverà in una battaglia a 3 per un posto da titolare, ma non avrà difficoltà a rimanere dentro il roster finale.