Snap Lost: Cleveland Browns

Per la rubrica “Snap Lost” oggi c’inoltriamo nello stato dell’Ohio e più precisamente a Cleveland, per osservare come questa squadra pur non avendo perso moltissimo tempo di gioco, FTE Perso 5.57, perde da entrambi i lati giocatori importanti come il Quaterback Brian Hoyer in attacco e il DE/OLB Jabaal Sheard per la difesa.

Avvertenza: i dati presenti in questi pezzi, provengono da articoli chiamati “Snaps Lost” e realizzati da Pro Football Focus, e sono uno sguardo dettagliato al tempo di gioco che se ne è “andato” da una squadra assieme ai giocatori tradati, tagliati, partiti in free agency o che hanno chiuso la carriera. Poiché ogni unità (attacco/difesa) di ogni squadra gioca un diverso numero di snap nel corso della stagione, abbiamo creato il metro del “Full Time Equivalent”: il numero totale di snap mancati diviso per il numero di giocate della squadra su quel lato della palla in stagione regolare (non sono annoverati i playoff). Più è basso il FTE, più giocatori che sono effettivamente scesi in campo per la franchigia, sono rimasti al loro posto. Il dato ovviamente non da nessun tipo di valutazione qualitativa in termini di perdita, ma semplicemente quantitativa. Sospensioni e infortuni che ricadono sulla stagione 2015 non vengono in alcun modo annoverati nell’analisi.

 

Attacco (FTE Perso: 2.94, 23mi)

 

Le perdite maggiori:

Bryan Hoyer (QB, FA ora agli Houston Texans, 934 snap)          
Miles Austin (WR, FA ora ai Philadelphia Eagels, 544 snap)
Nick McDonald (C, Attualmente in FA, 481 snap)
Jordan Cameron (TE, FA ora ai Miami Dolphins, 487 snap)

Hoyer dopo una stagione di alti a bassi nella sua città natale, ha deciso di portare la sua discontinuità nel caldo Texas dopo non essere riuscito a strappare il contratto della vita ai Browns. Austin non è riuscito ancora una volta a concludere la stagione, ma nonostante ciò è riuscito a farsi mettere sotto contratto dai Philadelphia Eagles. McDonald ha sostituito malamente l’infortunato centro titolare Alex Mack, uscendo come 3o peggior centro della stagione e concedendo almeno metà degli snap alla sua riserva Seymour. La più grossa perdita è la partenza del TE Cameron, che dopo aver annunciato di aver firmato un biennale con i Browns si rimangia tutto e firma lo stesso contratto con i Miami Dolphins.

Cosa fare: Dopo una stagione sottotono, più per attività extra sportive che per quello dimostrato in campo nei pochi snap giocati, Johnny Manziel sta continuando a migliorare sotto l’occhio vigile del nuovo OC John Defilippo e il coach dei quaterback Kevin O’Connel. Inoltre i Cleveland Browns hanno ingaggiato Josh McCown, dopo una deludente stagione a Tampa, come polizza assicurativa nel caso l’ex stella di Texas A&M deludesse ancora.  McCown e Manziel si giocheranno ai Training Camp il ruolo di starter, ma non credo che i Browns abbiano draftato Manziel per lasciarlo in panchina e sicuramente quest’ultimo vedrà maggiormente il campo quest’anno. Con l’arrivo dalla FA dei due WR Dawe Bowe e Brian Hartiline, rispettivamente dai Kansas Chiefs e Miami Dolphins, e il progetto di trasformare Terelle Pryor da QB a WR, la partenza dei Austin non dovrebbe nemmeno essere notata. Col la diciannovesima scelta assoluta i Browns si sono assicurati il versatile OL Cameron Erving da Florida State e lui dovrebbe essere il 1o sostituto di Mack nel caso dovesse ancora saltare qualche snap nella prossima stagione. La partenza di Cameron ha lasciato il vero unico vuoto di talento in attacco. L’arrivo di Housler dai Cardinals non è certo un rimpiazzo di pari livello, mentre gli alti TE, i veterani  Gary Barnidge, Jim Dray e il rookie Randall Teller, sono dei blocking TE.

 

Difesa (FTE Perso: 2.62, 14mi)

Le perdite maggiori:
Buster Skrine (CB, FA attualmente ai New York JETS, 1,152 snap)
Jabaal Sheard (OLB/DE. FA attualmente ai New England Patriots, 690 snap)
Jim Leonhard (FS, ritirato, 517 snap)
Ahtyba Rubin (DL, FA attualmente ai Seattle Seahawks, 457 snap)

Skrine lascia l’Ohio per il fascino della Grande mela e per la montagna di soldi che i Jets han deciso di pagarlo. l’OLB/DE Sheard, nonostante le buone stagioni in Ohio, decide di farsi affascinare dalla corte di Bill Bellichick e di trasferirsi ai Patriots. La Safety Leonard dopo aver peregrinato per 10 anni nelle varie squadre NFL decide di appendere il casco al chiodo e di ritirarsi nel Wisconsin dove comincerà la carriera di allenatore liceale. Dopo due stagioni deludenti, dovute soprattutto al passaggio dalla formazione difensiva 4-3 a quella 3-4, i Browns decido di non riconfermare Rubin che ha firmato un buon contratto con i Seahawks.

Cosa fare: Tramon Williams, arrivato con un contratto triennale dai Green Bay Packers, è sicuramente un upgrade nei confronti di Skrine. Williams alternerà sicuramente gli snap con i due rookie dell’anno scorso, la prima scelta assoluta Justin Gilbert che esce da una stagione di luci ed ombre, e il 4o giro Pierre Desir che dopo un anno passato praticamente in panchina dovrebbe essere pronto quest’anno a giocarsi un ruolo importante nella secondaria dei Browns. La partenza più gravosa è sicuramente quella di Sheard, che verrà però rimpiazzato da un altra ex prima scelta assoluta dei Browns, Barkevious Mingo, che ha comunque giocato un numero di snap leggermente inferiore a Sheard e quindi non si potrà accollare tutta la mole di lavoro del suo ex compagno di reparto, vista anche la sua propensione agli infortuni. La parte restante del vuoto lasciato da Sheard se la divideranno la sorpresa dell’anno scorso Scott Solomon e il rookie Nate Orchard, appena sarà pronto per il passaggio dal livello collegiale a quello professionistico. Leonard ha giocato la maggior parte dei suoi snap dopo l’infortunio della safety Tashaun Gipson, con il suo ritorno non ci dovrebbero essere discussioni su chi giocherà la maggior parte del tempo come free safety. La perdita di Rubin sarà colmata sicuramente con l’arrivo dal draft del mastodontico Danny Shelton, che si posizionerà al centro della linea difensiva, dove cercherà di migliorare la difesa contro la corse, vero e proprio incubo difensivo dei Browns nella stagione passata. Inoltre alla linea difensiva si aggiunge il DE Randy Starks, anche lui in arrivo dai Miami Dolphins, che contribuirà nella rotazione della linea difensiva dei Browns.