New Orleans Saints @ Baltimore Ravens: Top&Flop (Preseason week 1)

La prima uscita ufficiale del 2015 vede i Saints cadere in casa dei Ravens con il punteggio di 30-27. Ovviamente stiamo parlando di preseason quindi le vittorie (o le sconfitte) e i risultati finali lasciano il tempo che trovano (Detroit Lions 2008 vi dice nulla?) quindi vediamo di concentrarci più che altro sulla qualità del gioco mostrato, in particolare quando in campo c’erano i titolari.

Partenza problematica quella dei giocatori di New Orleans. Ecco il riassunto dei primi quattro drive della partita: touchdown dei Ravens, punt dei Saints (3-and-out), touchdown dei Ravens, punt dei Saints (3-and-out).

Bene, ma non benissimo.

In difesa è mancata la pressione della linea di difesa che ha concesso sempre troppo tempo nella tasca a Joe Flacco e a Matt Schaub. Difficoltà anche contro le corse anche se in queste situazioni i linebacker si sono fatti trovare pronti nella maggior parte dei casi. Nella secondaria ancora assente Byrd, Bush e Vaccaro i titolari.

In attacco c’è da lavorare sulla linea d’attacco, ancora insicura dopo i nuovi innesti di Max Unger (centro) e Tim Lelito (guardia sinistra). Bene il reparto running back e non abbiamo ancora visto C.J. Spiller, tenuto in panchina per precauzione come anche Drew Brees e Marques Colston. Della tanto attesa “lotta” tra Brandon Coleman e Sentavious Jones per il posto da wide receiver n. 3 abbiamo visto ben poco visto che in due sono riusciti a mettere a referto solo una presa per 5 yard (da parte di Jones).

Finalmente si è vista qualche giocata interessante nei ritorni di kickoff, soprattutto per merito del rookie Marcus Murphy che arriva a fine serata con 132 yard su cinque ritorni. I field goal sono stati affidati a Zach Hocker che ha chiuso la serata con un 2/3 mentre Dustin Hopkins ha calciato solamente due extra point, realizzandoli entrambi.

Occhio infine agli infortuni: ben due cornerback, Brandon Browner e Delvin Breaux, sono stati riaccompagnati in spogliatoio ma dai primi accertamenti sembra che entrambi stiano bene. Oltre ai due corner altri quattro giocatori sono stati costretti ad abbandonare il campo prematuramente: Ramon Humber e Dannell Ellerbe (LB), Lawrence Virgil (DL) e Cyril Lemon (OL).

In generale una partita che non arriva alla sufficienza quella dei Saints, anche per colpa delle tantissime penalità (ben 16, per una perdita totale di 143 yard!) che hanno spezzato il ritmo in attacco e regalato troppe yard in difesa.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=UjHQELW1czo]

TOP

Garrett Grayson, QB

Buona la prima per il rookie ex-Colorado State che chiude con 8/12 per 87 yard. Al di la’ delle statistiche Grayson ha ben impressionato per come ha gestito l’huddle, la velocità del gioco e per le sue buone decisioni quando era il momento di lanciare il pallone.

Stephone Anthony, LB

Buone notizie anche dalla difesa con un altro rookie che si è dato da fare alla sua prima partita in maglia black and gold. Anthony è stato schierato come middle linebacker titolare e ha portato a casa ben sei placcaggi, secondo della squadra dietro a Ramon Humber.

Khiry Robinson, RB

Con Spiller in panchina Robinson ha giocato diversi snap e ha dimostrato ancora una volta il suo valore e la sua versatilità: due corse per 35 yard e tre ricezioni per 37 yard e un touchdown il suo bottino finale. Ottimo backup nel caso in cui uno tra Spiller e Ingram dovesse saltare qualche partita in stagione.

FLOP

Jahri Evans, RG

Prestazione davvero da dimenticare quella di Evans. Dopo le difficoltà della scorsa stagione dovute ad un infortunio e ai continui cambi tra Goodwin e Lelito alla sua sinistra ci si augurava di vedere un Evans ristabilito e in forma ma così non è stato. Speriamo sia solo un po’ di ruggine da offseason.

Luke McCown, QB

McCown è apparso piuttosto insicuro come titolare, sbagliando qualche lancio e muovendosi male nella tasca. Al momento dovrebbe essere lui il secondo di Brees ma occhio a Ryan Griffin che ha giocato molto meglio di McCown contro i Ravens e se continua così potrebbe superarlo.

David Hawthorne, LB

Dopo appena una partita sembra chiaro che non sarà Hawthorne il titolare in mezzo alla difesa bensì il rookie Stephone Anthony. Dopo l’addio di Lofton Hawthorne era il candidato n. 1 per sostituirlo ma sembra non essere in grado di compiere quello step necessario per giocare da titolare in NFL.