New Orleans Saints @ Arizona Cardinals: Le Pagelle (NFL Week 1)

La stagione ricomincia come era finita per i New Orleans Saints: quando funziona l’attacco non funziona la difesa e viceversa. Certo i Cardinals non sono l’avversario più facile da affrontare per una squadra che ha subito grandi stravolgimenti durante l’offseason ma tant’è: 31-19 per i ragazzi di Bruce Arians e i Saints tornano a NOLA ancora una volta con la coda fra le gambe.

OFFENSE

QB

Voto: 6. 30/48, 355 yard, 1 touchdown e 1 intercetto. Può fare decisamente meglio in futuro, soprattutto con tutto il tempo che l’offensive line gli concede nella tasca, ma la secondaria dei Cardinals ha fatto un ottimo lavoro (Tyrann Mathieu era ovunque!) e Brees è stato costretto ad accontentarsi dei passaggi sul medio e sul corto. L’intercetto è tra le statistiche ma è più da attribuire a Colston, con la palla che gli rimbalza tra le mani e finisce nelle mani di un difensore.

RB

Voto: 5,5. Nè Ingram nè Robinson riescono ad uscire bene dai blocchi quando si tratta di correre con la palla ma svolgono un ottimo lavoro come ricevitori: 98 yard per Ingram su 8 ricezioni e 51 yard per Robinson su 5 ricezioni. Peccato per lo screen nella red zone quando K-Rob finisce addosso a un uomo di linea, poteva essere un touchdown che avrebbe ridato vita ai Saints.

WR

Voto: 5,5. Coleman e Snead hanno poca esperienza con Drew Brees e si vede ma la loro prestazione fa ben sperare per il futuro: Coleman riceve 4 palloni per 42 yard e un touchdown mentre Snead porta la sua unica ricezione per ben 63 yard. Cooks chiude con 4 ricezioni per merito di Patrick Peterson che diventa la sua ombra per quasi tutta la partita, avrà sicuramente vita più facile contro i Bucs. Colston…chi l’ha visto? Dispiace vederlo così perchè è un simbolo di questa franchigia ma ormai non sembra più reggere il ritmo di gioco.

TE

Voto: 4,5. Impatto quasi nullo dei due tight end nonostante il gioco molto corto nei passaggi che la difesa dei Cardinals ha imposto nel corso di tutta la partita. Poco aiuto nelle corse, poco coinvolti nei passaggi. Watson chiude con 3 ricezioni per 19 yard.

OL

Voto: 6,5. Una buona prestazione in generale per la “nuova” offensive line dei Saints soprattutto se consideriamo la qualità del front-seven dei Cardinals. Bene Unger e Lelito, sia nelle corse che in pass protection. Da rivedere Evans e Strief che commettono qualche penalità e potrebbero dare di più nei giochi di corsa. Buono anche l’esordio di Peat, 13esima scelta assoluta dell’ultimo draft, che entra come sesto uomo di linea in alcuni giochi di corsa senza commettere errori.

DEFENSE

DL

Voto: 4. Tanta fatica contro una linea offensiva decisamente sotto la media e contro un QB che non definirei esattamente “atletico”. Zero sack, poca pressione contro le corse. Bene (ma non benissimo) Cam Jordan, Akiem Hicks assente ingiustificato.

LB

Voto: 5,5. I segnali sono buoni ma la prestazione è ancora insufficiente. Hawthorne è lento e in copertura è inguardabile. Buon esordio per i rookie Anthony e Kikaha, seppur con qualche errore che ci sta.

DB

Voto: 5. Come se non bastasse, Rafael Bush si infortuna il muscolo pettorale e starà fuori per tutta la stagione. Partita senza particolari errori per Vaccaro, speriamo che continui a migliorare. Un po’ troppo aggressivi Browner e Breaux che costringono gli arbitri a chiamare qualche pass interference di troppo. Bene il rookie Swann, qualche errore che ci sta ma mi piace la sua aggressività. Serve più concentrazione in copertura visto che alcuni facili intercetti sono stati “droppati”.

SPECIAL TEAMS

Voto: 8. Ottima la prima per il nuovo kicker Zach Hocker che centra tutti e 4 i field goal che calcia, oltra ad un extra point. Bene anche Morstead, come sempre.

COACHING STAFF

Voto: 4,5. Come ho sostenuto più volte l’anno scorso, forse sarebbe ora che Sean Payton lasciasse il playcalling a Pete Carmichael. Gli screen dopo un po’ sono diventati prevedibili ma lui ha cambiato poco. Difficile da capire anche la decisione di non giocare quel 4th down a pochi minuti dalla fine sotto 24-19. Rob Ryan rimandato: la difesa ha molti nuovi innesti, diamogli (ancora una volta) tempo.

Per seguire tutti gli aggiornamenti dei Saints in italiano collegati con Saints Italia su Facebook (facebook.com/SaintsItalia) e/o su Twitter (@SaintsItalia)!