NFL 2015: Le gare della Week #4


23-20

(OT)

Nel TNF i Ravens superano solo nell’overtime gli Steelers orfani di Ben Roethlisberger sul loro terreno grazie ad un fantastico (come al solito) Justin Tucker che centra i pali da 52 yard regalando una preziosissima vittoria, la prima di stagione per Baltimora. A Tucker, eroe della serata dopo aver pareggiato la gara a tre secondi dalla fine, fa da contraltare Josh Scobee che ha fallito due FG che sarebbero bastati per la vittoria finale.


27-14

A Londra, sono i New York Jets ad imporsi su Miami grazie ad una eccezionale prova di Chris Ivory (166 yard 1 TD) che trascina i biancoverdi alla prima vittoria divisionale oltreoceano. Per Miami, attacco complessivamente in difficoltà con corse sotto le 60 yard ed attacco su passaggio sotto le 200 condito da due intercetti che hanno scavato un solco decisivo, Dolphins in preoccupante involuzione.


21-49

Atlanta annichilisce Houston portandosi sul 42-0 in tre quarti di gara ed amministra facilmente il garbage time spedendo Houston in una crisi nera. Sugli scudi per i Falcons ancora Devonta Freeman autore di tre segnature in sole 14 portate e 68 yard. Disastrosi i Texans con Mallett in campo con un intercetto ed un fumble ritornato in TD, traditi anche a Arian Foster (3 portate, 25 yard, un fumble) e Cecil Shorts III, non troppo giudicabili con Hoyer data la gara ampiamente chiusa.


24-10

La serata polivalente di Rashad Jennings, leaderper NYG sia nelle corse che nelle ricezioni, aiuta la squadra della grande mela a vincere sul lago contro i Bills, apparsi altalenanti dopo la convincentissima prova contro i Dolphins della settimana scorsa, Buffalo mette assieme appena 77 yard nei primi nove possessi e regala spazio per i Giants con ben 135 yard di penalità.


20-22

Nonostante il solito intercetto lanciato da Jay Cutler, arriva la prima vittoria nella storia del binomio Bears-Fox, grazie ad un field goal da 49 yard di Robbie Gould negli ultimi secondi, che condannano una Oakland andata in vantaggio proprio grazie all’intercetto di Cutler da parte di Charles Woodson. Sugli scudi Matt Forte, messo sul mercato da Chicago ma autore di 155 yard di total offense.


21-36

I Bengals mantengono illibato il loro percorso scavando nel terzo quarto il divario decisivo sui Kansas City Chiefs. Efficentissima la prova del Rosso Andy Dalton che chiude 17/24 per 321 yard ed un TD dopo aver iniziato con dieci completi su dieci lanci. La difesa di Cincinnati sembra quella dei migliori Chiefs (5 sack ad Alex Smith), mentre KC non riesce a contenere le corse guidate da Jeremy Hill autore di tre TD in nove portate.

13-16

(OT)

Blake Bortles chiude miracolosamente la seconda gara senza intercetti, ma la seconda serata stortissima in quattro gare del kicker Jason Myers, che fallisce il FG della vittoria nei tempi regolamentari ed all’overtime, regala ad Indianapolis priva di Andrew Luck, una vittoria preziosissima per gli equilibri della division


37-23

Carolina che finalmente conta anche sulla difesa, la migliore prestazione dall’inizio della stagione. Per Tampa Bay, male soprattutti Kyle Brindza per tutti quegli incredibili errori e la OL perchè Winston (tanta responsabilità non facile per questo 21enne, rookie da Florida State) 4 intercetti, 2 sacks., ma non è solo colpa sua, a volte non ha nemmeno il tempo di alzare la testa.


20-23

 


27-30

 


24-22

 


20-23

 


17-3

 


20-26

 

MART

h. 2.30