Week 5: Pittsburgh Steelers @ San Diego Chargers preview

Il quinto Monday Night football della stagione vedrà ospitare i Pittsburgh Steelers nel Qualcomm Stadium di San Diego, tana dei Chargers vittoriosi in entrambi i match fin’ora disputati tra le mura di casa. Ci apprestiamo a vivere un match entusiasmante, con entrambe le franchigie sul 2-2 come record attuale e vogliose di prendersi una vittoria per proseguire con il sogno verso i playoff. Facendo un rapido salto nel passato e per rendere ancora più avvincente lo scontro, l’ultimo match disputato tra le due squadre fu vinto dai Chargers per 24-34, ma dalla sua Mike Tomlin (nei trascorsi alla guida degli Steelers) vanta un record di imbattibilità nei week 5 affrontati con il record di 2-2, identico all’attuale. Analizziamo reparto per reparto della squadra black & gold, anticipando o quantomeno prevedendo, i principali matchup che vedremo in campo Lunedì sera.

Attacco:

La strategia offensiva sarà ancora un volta guidata dai Micheal Vick, che a beneficio del lungo week-end post Ravens, ha avuto la possibilità di familiarizzare al meglio il playbook di coach Todd Haley. Le principali carenze mostrate nel match perso contro Baltimora, sono state oggetto di revisione e continuo lavoro settimanale, come il timing-pass (lamentato per lo più da Antonio Brown), e la lettura dei blocchi generati dalla O-Line che dovrebbe a far fruttare al meglio le sue doti da scrambler. La sua abilità nella corsa oltre al supporto fornito da Le’Veon Bell e DeAngelo Williams, sarà la chiave per il successo contro la difesa dei Chargers, buona sul passing-game e nelle letture da parte della secondaria sui tagli dei ricevitori, ma scarsa contro le corse che spesso hanno concesso troppo terreno agli avversari. Per garantirsi tale beneficio, il lavoro della O-Line unità al solito Heath Miller, sarà di vitale importanza con quest’ultimo pronto a liberarsi dai blocchi per la ricezione poco dopo lo scrimmage. Sul passing-game, Vick avrà sicuramente più tempo e opportunità di tentare i lanci verso i ricevitori, rispetto a quanta ne abbia avuta contro i Ravens, in virtù di una pass-rush non propriamente smagliante dei Chargers a dimostrazione dei soli 5 sack completati dall’inizio della regular season. Ricevitori che avrebbero potuto contare su uomo in più per il match di Lunedì sera, con il rientro dalla squalifica di Martavis Bryant, ma purtroppo non sarà così. Complice un fastidio rimediato in settimana al ginocchio, costringerà l’ex Clemson Tigers a rimandare l’esordio Domenica prossima contro i Cardinals. Spazio ancora una volta quindi al trio composto da Antonio Brown, Darrius Heward-Bay e Markus Wheaton nello slot, con quest’ultimo che dovrebbe essere del match nonostante il colpo subito contro i Ravens.

Difesa:

La speranza di vedere quanto mostrato da inizio campionato e tanta, ma questa volta di fronte ci saranno Philip Rivers e compagni. Nulla di impossibile, ma come detto, San Diego in casa ha una marcia più e l’esperienza di quest’ultimo potrebbe essere dura da gestire per il reparto. La secondaria si troverà al cospetto di una squadra attualmente al secondo posto nel passing-game, con 9 TD-pass siglati e parecchie yarde guadagnate su passaggio. Un secondo posto che si rafforza se pensiamo che la O-Line in protezione a Rivers, nonostante abbia concesso ben 12 sack e molti altri affrettamenti, quest’ultimo sia stato in grado comunque di trovare liberi Keenan Allen e Stevie Johnson anche sotto pressione, rimarcando quello che è stato uno dei fattori del successo maturato fino’ora dalla manovra dei Bolts. Sul running-game, San Diego quest’anno può contare su un ottimo duo formato da Melvin Gordon e Danny Woodhead, con il piccolo running back ex Chadron State risultato spesso una spina nel fianco delle difese avversarie. A fronteggiarli, ci sarà il solito front seven degli Steelers, ancora una volta privo Ryan Shazier per i continui dolori alla spalla. Altro problema per la difesa black & gold, sarà il rientro di Antonio Gates, anch’esso fuori per squalifica nei primi quattro match di regular season. Con lui in campo, il duo di ILB Lawrence Timmons e Sean Spence (uno dei migliori contro i Ravens), verrà chiamato agli straordinari per la sorprendente capacità di del TE di liberarsi dai blocchi soprattutto in endzone.

Injury report:

Ryan Shazier ILB – Out

Ben Roethlisberger QB – Out

Daniel McCullers DT – Probable

Cortez Allen CB – Questionable

Matt Spaeth TE – Probable

Ross Ventrone S – Probable

Markus Wheaton WR – Probable

Martavis Bryant WR – Out

Pronostico finale:

Fin’ora il pubblico di casa è stato determinante per San Diego, che nonostante la lunga lista dell’infermeria, Lunedì sera potrà contare anche sul rientro di Antonio Gates. Gli Steelers proseguono il loro periodo di transizione senza parecchi giocatori fondamentali tra cui Big Ben, e con un Micheal Vick apparso nella prima uscita da titolare, poco sicuro di osare il passaggio verso i ricevitori ma in grado di trascinare la squadra facendoci sperare in una vittoria fino alla fine. Sarà sicuramente una partita combattuta ma i favoriti restano, allo stato attuale, i padroni di casa.

Resta sempre aggiornato con la pagina Facebook: https://www.facebook.com/PittsburghSteelersItalia