Week 6: Arizona Cardinals @ Pittsburgh Steelers preview

Domenica ore 19.00 locali, andrà in scena il match tra i Cardinals e gli Steelers all’Heinz Field di Pittsburgh. Per la squadra black & gold, si avvicina il match più difficile sulla carta del filotto senza Ben Roethlisberger. Il QB ex Miami (Ohio), sta migliorando a vista d’occhio e per lui si prospetta un rientro anticipato di una partita (Domenica 25/10 contro i Chiefs) rispetto al periodo ipotizzato. Non male direi, visto che solo due settimane fa si presumeva la rottura del legamento crociato che l’avrebbe costretto alla side line fino al termine della stagione. Big Ben a parte, Domenica ci sarà da sudare parecchio contro questi Cardinals, apparsi una delle formazioni migliori in circolazione comparando attacco e difesa. Approfondiamo, qui di seguito, i reparti della squadra di casa e come affronteranno il match per scovare i punti deboli di un team finora quasi perfetto.

Attacco:

Inutile ribadirlo ancora… La cabina di regia sarà affidata nuovamente a Michael Vick, nella speranza questa volta, di vedere più spesso nell’arco del match la sicurezza con cui è stato condotto l’ultimo drive contro i Chargers. A contrastarlo ci sarà la pass-rush dei Cardinals, che finora ha prodotto poco in termini di sack e pressione al QB, ma che vanta il maggior numero di intercetti nella lega. Detta così pronosticherebbe l’ennesima Domenica caratterizzata dal gioco sulle corse, ma potrebbe rivelarsi un effetto sorpresa con le big play a cercare i WR attraverso soluzioni di lunga gittata. Proprio sui passaggi e sul timing-pass si è lavorato parecchio in settimana, con netti miglioramenti nel trovare smarcati Antonio Brown e compagni nel scorrimento delle tracce. Del resto, l’abbiamo visto anche Lunedì notte con il TD di Markus Wheaton, cosa riusciremmo a combinare se il timing-pass venisse affinato, facendo di conseguenza aumentare la sicurezza nel lancio. Nel reparto dei ricevitori vi stazioneranno ancora Antonio Brown, Markus Wheaton e Darrius Heyward-Bay, quest’ultimo risultato finora il più analogo alle quick pass di Micheal Vick. Finalmente, ci sarà il rientro di Martavis Bryant dopo 5 giornate, ma le sue condizioni non ancora ottimali gli faranno giocare solamente qualche snap. Sul running-game, sarà difficile ripetere la prestazione contro San Diego e le 150 yds guadagnate dal trio Bell-Williams-Vick. Il front seven dei Cardinals è uno dei migliori della lega per le poche yarde concesse, con appena 2 TD siglati dagli avversari sulle corse. Di vitale importanza saranno i pertugi generati dalla O-Line, che giusto ieri ha ricevuto la notizia del possibile secondo intervento che costringerà Maurkice Pouncey a saltare l’intera stagione.

Difesa:

La brillantezza con la quale Carson Palmer conduce le sue manovre, costringerà la difesa black & gold, ad un altro match di straordinari in fotocopia a quello con i Chargers. A differenza della squadra di San Diego, parecchio sprecona e poco incisiva quando doveva, la compagine di Bruce Arians finora si è dimostrata un carrarmato che ha maltrattato chiunque gli si palesava di fronte. La vera forza dell’attacco dei Cardinals, è la coralità del gioco espresso tra running-game e passing-game, utilizzato a dovere dimostrando una supremazia in entrambi a casi spesso disarmante. Partendo dal running-game, nonostante l’infortunio che in queste week ha costretto Andre Ellington ai box, Arizona ha trovato in Chris Johnson un’arma micidiale per bucare le difese avversarie e con il quale il trio Cam Heyward, Steve McLendon, Stephon Tuitt, dovranno scontrarsi in prima battuta per limitare i danni. Da parte nostra, le statistiche dicono che a dispetto delle 505 yds concesse su corsa finora agli avversari, sono stati trasformati solamente in unica occasione in TD, rimarcando ancora una certa sicurezza su questo fronte. Il discorso sul passing-game è un tantino differente. La difesa aerea degli Steelers ha concesso finora ben 1285 yds su passaggio agli avversari, con il 70% dei completati rispetto ai tentativi. Queste statistiche preoccupano quando incontri una squadra come i Cardinals, che nel corso di queste giornate ha guadagnato altrettante yds per mezzo dei lanci, siglando addirittura 13 TD su passaggio. Per ovviare a ciò, la pressione sulla tasca in protezione di Carson Palmer dovrà essere costante. Occorrerà ripetere le ottime prestazioni registrate finora che hanno permesso di collezionare ben 16 sack e altrettanti Hit ai QB avversari. Con Ryan Shazier out per i soliti problemi alla spalla, nella seconda linea sarà presente ancora il tandem Sean Spence – Lawrence Timmons che tanto sta impressionando. Mentre, a fronteggiare Larry Fritzgerald e compagni in campo aperto, ci saranno William Gay, Antwon Blake e le safety Mike Mitchell e Shamarko Thomas.

Pronostico finale:

Come detto, Arizona sta vivendo un periodo di forma smagliante sbaragliando ogni avversario che tentava di opporsi (eccetto i Rams). Gli Steelers, con il supporto dell’Heinz Field, cavalcheranno l’onda del match vinto in extremis contro i Chargers e con un Martavis Bryant in più, ma le molte assenze fanno spostare l’ago della bilancia verso i Cardinals dichiarandoli favoriti.

Resta sempre aggiornato con la pagina Facebook: https://www.facebook.com/PittsburghSteelersItalia