New Orleans Saints @ Indianapolis Colts: Le Pagelle (NFL Week 7)

Seconda vittoria consecutiva per i Saints che dopo gli odiati Falcons riescono a portare a casa la W contro i Colts al Lucas Oil Stadium di Indianapolis con il punteggio di 27-21. La squadra ospite gioca un primo tempo praticamente perfetto chiudendo in vantaggio per 20-0 e mettendo in costante difficoltà il reparto offensivo dei Colts il cui leader, Andrew Luck, sembra andare facilmente in confusione contro gli schemi proposti da Rob Ryan e si fa intercettare ben due volte.

Nel secondo tempo i Saints cercano di gestire il vantaggio giocando sempre con il cronometro a loro vantaggio anche se i due big play per i due touchdown di T.Y Hilton spaventano non poco i tifosi di NOLA che hanno in memoria fin troppe partite recenti gettate al vento nell’ultimo quarto.

Stavolta per foruna i Saints resistono bene in difesa e riescono a “mungere l’orologio”, come direbbero negli States, fino alla victory formation e portano il record stagionale a 3-4. Seppur ancora ben lontani da Falcons (6-1) e Panthers (6-0), la stagione sembra perlomeno non essere un totale fallimento.

OFFENSE

QB

Voto: 6,5. Partita onesta di Brees che distribuisce bene il pallone senza strafare, sostenuto da un ottimo running game. Chiude con 255 yard su passaggio, un touchdown e un intercetto. Mezzo voto in più per il passaggio di Luke McCown nel fake field goal, ricordo quando tentammo una cosa simile qualche stagione fa e McCown mancò malamente Jimmy Graham…

RB

Voto: 8. Veramente un partitone dei running back guidati da un indemoniato Ingram che finisce la partita con una media di più di 10 yard a portata (!!!), 143 yard in totale e un touchdown. Bene anche Robinson che pur macinando molte meno yard di Ingram ha all’attivo ben due touchdown. Ok Spiller che chiude con 16 yard di corsa e 32 yard in ricezione.

WR

Voto: 5. Un po’ sotto tono questo reparto che vede figurare un solo giocatore, Cooks (6ricezioni per 81 yard), tra i quattro migliori ricevitori della partita. Snead e Coleman poco attivi come del resto Colston, il quale però si rende protagonista della ricezione decisiva per mettere la parola fine all’incontro.

TE

Voto: 6,5. Bene Watson (4 rec/59 yd) che conferma il buon momento di forma e anche il buon Michael “(ctrl+c/ctrl+v)” Hoomanawanui (5 rec/31 yd/ 1 TD) entra nei giochi dell’attacco di Sean Payton. Ottimi soprattutto nei blocchi dei giochi di corsa.

OL

Voto: 6,5. Finalmente torna la linea titolare e si vede. Concedono due sack ma per la gran parte del tempo Brees è tranquillo nella tasca, ottimi i blocchi nei giochi di corsa. Sperando che non ci siano altri infortuni, questo potrebbe diventare uno dei punti di forza della squadra.

https://youtu.be/4gWAA4x-09w

DEFENSE

DL

Voto: 7. Nonostante i giovani Davison e Richardson abbiano faticato non poco è impossibile non premiare questo reparto che dopo tante partite dove ha sofferto (e fatto soffrire) parecchio riesce a trovare il riscatto e confermare la buona prestazione vista contro Atlanta. Cameron Jordan sempre più leader e con SEI sack all’attivo quest’anno (se volete qualche statistica più approfondita sul #94 leggete questo altro mio articolo). Avanti così!

LB

Voto: 6,5. Come sempre lodo ancora una volta i miei due nuovi beniamini, Anthony e Kikaha. Quest’ultimo si sta rivelando un pass rusher importante (già 4 i sack in stagione per lui) e forma una bella coppia di cacciatori di QB insieme a Cam Jordan. Anthony si distingue in pass coverage e realizza il primo intercetto della sua carriera su Andrew Luck, non esattamente il primo che passa. Molto buona anche la partita di Ellerbe che si sta rivelando un acquisto molto più utile di quanto si pensasse quando è arrivato.

DB

Voto: 5,5. Bene le riserve (Wilson e Dixon), non benissimo i titolari (Breaux e Browner). Browner si becca la solita penalità che ormai è quotata a 1.01 ad ogni partita ma almeno si fa perdonare con un’ottima difesa su Fleener verso fine partita. Breaux tiene a bada Hilton per tutto il primo tempo ma successivamente commette due gravi errori che costano ai Saints ben due touchdown. Vaccaro e Byrd fanno la loro onesta partita portando a casa 7 placcaggi in tutto. Ottimo il delayed blitz di Vaccaro su un terzo down che costringe i Colts al punt dopo il sack nell’ultimo quarto di gioco.

SPECIAL TEAMS

Voto: 7. Fake field goal eseguito alla perfezione e buona copertura anche sull’onside kick dei Colts. Eccellente il forced fumble su un ritorno di kickoff di Whalen, finalmente anche loro contribuiscono attivamente alle partite. Morstead è tornato e finalmente non devo più preoccuparmi per i punt. Forbath ok alla prima coi Saints anche se sbaglia un extra point che sarebbe potuto costare molto caro a fine partita.

COACHING STAFF

Voto: 6. Gestione lineare in attacco anche se, e non mi stuferò mai di ripeterlo, gli screen sono troppo prevedibili. Non li posso più vedere, davvero. Basta. Molto buono il gameplan difensivo e ottima esecuzione dei giocatori. Discutibile l’utilizzo dei due challenge così presto da parte di Payton che ha portato alla perdita di due timeout.

Per seguire tutti gli aggiornamenti dei Saints in italiano collegati con Saints Italia su Facebook (facebook.com/SaintsItalia) e/o su Twitter (@SaintsItalia)!