Week 8 preview: Baltimore Ravens vs San Diego Chargers

Oggi i Ravens affrontano i San Diego Chargers, forti del fatto che ormai si sono bruciati tutte le possibilità di playoff, salvo cataclismi, suicidi di massa o altro che possa stravolgere tutte le gerarchie. La partita si presenta come una delle più dure, forse la più dura tra tutte quelle già, e ora analizzeremo i motivi di questa affermazione.

 

OFFENSE

 

Per la nostra offense, la partita di oggi dovrebbe essere votato al running game, visto che si affronta la seconda peggiore difesa della lega sulle corse, una difesa che in questo ambito concede ben 132.1 yard a partita. L’uso del condizionale è d’obbligo perchè sappiamo tutti che Marc Trestman non ama correre (e se non lo fa in questa partita è da licenziare in tronco). Quindi sarà di fondamentale importanza sfruttare al meglio questo fattore, visto che abbiamo a roster giocatori in grado di poter far male quando portano il pallone, Justin Forsett su tutti anche se non sta vivendo una annata brillante come lo scorso anno proprio per il motivo citato sopra, in modo da togliere pressione a Joe Flacco e facilitarne il gioco di lancio. Se il gioco di corse dovesse funzionare come si deve, il lavoro dei ricevitori dovrebbe essere più semplice, specie quando si cercherà di andare sul profondo per sfruttare al meglio le doti di Chris Givens, giocatore che contro Arizona a mostrato delle ottime qualità in questo tipo di gioco (è stato acquisito appositamente per il gioco sul profondo). Inoltre, una difesa che si dovesse schiacciare molto per prevenire le corse, aiuterebbe anche le scorribande di Steve Smith SR che, ricevendo a livello della chiusura del down, dovrebbe avere ritrovarsi più campo libero, considerando anche Crockett Gillmore ha dimostrato di essere efficace nel medio-corto e di riuscire a guadagnare yard extra nonostante gli avversari cerchino di buttarlo giù. Ovviamente, come già anticipato poco sopra, tutto questo è possibile con un gioco di corse che funzioni. La linea difensiva dei Chargers non è come quella degli Arizona Cardinals, per cui riuscire in questa impresa non è affatto impossibile. Per il gioco di pass, sarà importante fare affidamento sul miglior Flacco, visto che di fronte si ha a che fare con la nona difesa sui pass della lega, che concede solo 230 yard di media a partita. Con un Flacco che tira fuori la miglior versione di sè e un gioco di corse affidabile, in attacco se ne possono vedere delle belle.

 

DEFENSE

 

Veniamo ora alla nota più dolente. L’attacco dei Chargers è il miglior attacco per yard totali a partita con 430.7 yard e il primo per yard guadagnate sui pass con ben 343.6 yard. Considerando che la nostra difesa è tra le peggiori per yard concesse a partita sui pass, ben 283 yard e quindi 28esimi in NFL, è molto facile capire che il gioco dei Chargers sarà improntato a molti lanci. Rispetto allo scorso anno, dove il problema contro i Chargers è stata la secondaria, quest’anno il problema è la pass rush. Con un quarterback come Philip Rivers, la pass rush è fondamentale per non dargli il tempo di trovare i ricevitori (come con un qualsiasi quarterback in realtà, ma quando si ha a che fare con campioni di questo calibro diventa davvero indispensabile) e i Baltimore Ravens non hanno la stessa pass rush dello scorso anno per motivi di infortuni. La secondaria sarà sicuramente chiamata a fare gli straordinari per cercare di contenere il gioco pass e cercare di ovviare al problema della pass rush. Una nota (che non saprei se definire positiva o negativa) e il fatto che hanno uno tra i peggiori running game della lega, rendendo così il loro attacco monodimensionale. Grazie a questo, sarebbe opportuno giocare con una difesa più conservativa ad occupare più zone possibili del campo. Vedremo come deciderà di giocare Dan Pees, sperando che non si ostini a chiamare un gioco aggressivo, visto che oltre Elvis Dumervil, non abbiamo un altro rusher che possa preoccupare fortemente la linea avversaria e che necessita di un raddoppio per essere fermato.

 

CHIAVI DI GIOCO

 

Analizziamo ora le chiavi di gioco di questa partita.

Offense

  • Running game. La chiave fondamentale di questa partita in termini offensivi. Sarà importante sfruttare il fatto che la squadra avversaria ha la seconda peggior difesa sulle corse.
  • La prestazione di Flacco. C’è bisogno di un Flacco in modalità playoff per poter cercare di battere una delle migliori difese sul passing game.
  • La linea offensiva. Per far riuscire tutti i giochi offensivi, un ottimo lavoro da parte loro è indispensabile.

Defense

  • Passing game. E’ necessario arginare il passing game dei Chargers per cercare di portare a casa la vittoria.
  • Zone defense. Una difesa a zona è l’ideale considerando il loro povero running game.
  • Pass rush. Riuscire ad affrettare i tempi di lancio non è una brutta cosa, ma bisogna evitare di lasciare troppi spazi sul campo. L’ideale sono schemi di zone blitz, in modo da cercare creare una pass rush senza lasciare troppi spazi liberi.