NFL Week 13 Preview: Houston Texans @ Buffalo Bills

Un bufalo e un toro si scontrano, chi vince?
Forse Domenica troveremo una risposta all’indovinello, quando i Buffalo Bills affronteranno in casa gli Houston Texans in una gara che potrebbe essere determinante per la corsa playoff sia dell’una che dell’altra squadra.
I Bills infatti con un record di 5-6 possono ancora sperare di agguantare un posto alle wild card e, nel caso i Texans (6-5) non riuscissero ad arrivare in testa alla AFC South, si ritroverebbero a competere per uno spot ai playoff proprio con la squadra texana insieme alle altre della AFC Conference.

Sarà quindi una partita sicuramente combattuta dove probabilmente saranno le difese di entrambe le parti le protagoniste della serata.
Potremmo dire che, se ci si limita alle statistiche, i Texans sembrerebbero leggermente in vantaggio rispetto agli avversari.

L’attacco texano probabilmente si concentrerà più sul passing game (12° in NFL) contro una difesa, quella dei Bills, piuttosto in alto nella classifica di passing yards concesse (12^). Tuttavia, se le cose si faranno difficili, non è da escludere un largo uso del running game, sempre se la linea offensiva sarà in giornata, cercando di punire una difesa che comunque è attualmente 19^ per rushing yards concesse.
Vero quindi che la difesa dei Bills, statistiche alla mano, non si presenta come una difesa invalicabile, ma resta un reparto composto da grandi nomi e guidato da un head coach di nome Rex Ryan, quindi meglio fare attenzione.

A reparti invertiti, la difesa texana, se giocherà come sa fare (addirittura 30^ per passing yards concesse, tra le migliori in NFL), non dovrebbe avere grossi problemi a contenere una passing offense che nonostante la sorpresa Tyrod Taylor e il talento di Sammy Watkins, non è decisamente tra i più pericolosi della lega attualmente (solo 28° per yards lanciate).
Lo sforzo più grande che sarà richiesto alla difesa di Houston sarà piuttosto il contenere Lesean McCoy e arginare un running game attualmente 5° per yards corse e addirittura 2° per rushing TD.
La difesa texana che ha faticato un po’ di più, fino ad ora, a fermare i RB avversari (17^ per rushing yards concesse) sarà forse chiamata a fare gli straordinari perchè proprio l’efficienza o meno delle corse di Buffalo potrebbe essere determinante per sancire una vittoria o una sconfitta. In questo contesto l’assenza per infortunio del RB Karlos Williams, dimostratosi un’ottima arma per far rifiatare Mccoy, può essere di grande aiuto per i texani.
Una cosa invece che JJ e compagni dovranno assolutamente fare è cercare di creare scompiglio nella linea offensiva avversaria (attualmente 10^ per sack concessi), cercando così di tenere costantemente sotto pressione il qb dei Bills.

Dall’altra parte, la linea offensiva di Houston dovrà cercare di mantenere il livello visto contro i Saints, cercando di aprire qualche varco per i RB e proteggere Brian Hoyer da una difesa che si piazza solo al 29° posto per sack fatti.

Sarà interessante vedere il match up tra uno dei migliori ricevitori della lega, DeAndre Hopkins e il CB di Buffalo Stephon Gillmore che ha 3 intercetti fatti per ora e che probabilmente sarà l’incaricato numero uno nel marcare il talentuoso WR.

Altro piccolo vantaggio per Houston è che non si prevedono assenze per infortuni, mentre i Bills dovranno fare a meno, oltre che del già citato Williams, anche della G Josh Miller, ma soprattutto del LB Nigel Bradham che si rivela un’assenza importantissima nella difesa di Buffalo.

Insomma, di carne al fuoco ne abbiamo anche perchè, come detto, sia per i Bills che per i Texans domenica ci si gioca davvero tanto.
Per i Texans poi una vittoria contro i Bills risulta quasi fondamentale se si considera che tra le prossime partite ci saranno un difficilissimo scontro diretto contro i Colts, che potrebbe decidere le sorti della AFC South, e una quasi impossibile sfida contro i Patriots che hanno subito solo una sconfitta fino ad ora.
Si punta in alto in casa Texans, ma per continuare a farlo bisogna continuare a vincere, partita contro Buffalo inclusa.