Bills 30-21 Texans: recap

La vittoria che tutti i tifosi di Buffalo aspettavano è arrivata. La speranza di play-off sono più che mai vive. Come tutti sappiamo, una vittoria porta coraggio, fiducia e una gran voglia di dare continuità in questo mese finale di stagione. Buffalo gioca con costanza senza timore e nonostante Houston ribatta colpo su colpo, la banda di Rex Ryan la vince pur soffrendo, portandosi sul 6-6 con la terza vittoria casalinga su sei ed interrompendo la striscia vincente dei Texani a quattro. Gara divertente con Buffalo che preferisce i giochi di corsa dei due RBs L.McCoy e dell’ultimo arrivo Mike Gillislee (mai sceso in campo nel 2014 con Miami), mentre Houston si affida al buon QB B.Hoyer ed alla potenza di J.J.Watt per cercare una vittoria che la proietterebbe alla post-season.

Gli attacchi, nei primi due quarti, prevalgono sulle difese e prima QB Tyrod Taylor, dopo una corsa da 30 yards di RB M.Gillislee (la sua più lunga nelle 4 gare in cui è sceso in campo dal 2013), trova in meta WR S.Watkins per il vantaggio dei bisonti, poi la replica dei tori texani, che non tarda ad arrivare con QB B.Hoyer trovando con un lancio da 8 yards il suo target TE R.Griffin. Il kicker N.Novak non inquadra i pali fallendo il punto addizionale: 7-6. I Bills non si scompongono e trovano ritmo offensivo con una corsa da 32 yards di L.McCoy avanzano prepotentemente. Tyrod Taylor chiude il drive con la sua meta personale correndo per 8 yards: 14-6 dopo un quarto di gioco. Houston, con un lungo drive avanza e B.Hoyer pesca in endzone RB C.Polk per il suo primo touchdown in carriera su ricezione. Houston è più viva che mai: 14-13. La risposta dei Bills è con l’asse ormai consolidato T.Taylor-S.Watkins ed un lancio per 53 yards . Da posizione favorevole la squadra di casa trova nuovamente la meta dell’allungo con WR R.Woods. Buffalo chiude un piacevole primo tempo in vantaggio 21-13. Nel terzo periodo le difese alzano la voce e i rispettivi attacchi stentano a muovere l’ovale. La offensive line dei Bills riesce a proteggere egregiamente il proprio QB, limitando l’esplosività di J.J.Watt ed in chiusura del quarto la big play nasce sempre dall’asse  T.Taylor-S.Watkins, con un altro completo da 53 yards (!), ma il kicker D.Carpenter dalle 50 yards trova il montante sinistro e Houston rimane incollata a 8 lunghezze. Nell’ultimo quarto, WR D.Hopkins sale in cattedra con tre ricezioni spettacolari per rispettivamente 23, 29 e l’ultima da 11 yards direttamente in touchdown, la conseguente conversione da due punti riesce perfettamente con una run del RB J.Grimes e con più di 9 minuti sul cronometro la partita è in perfetta parità: 21-21. Buffalo non sente il peso di dover ricostruire il vantaggio anche se l’attacco è costretto al punt. Non va meglio ai Texans: due attacchi e due punts. La squadra di R.Ryan si trova a 2:33 e palla in mano, RB L.McCoy trova un varco per una corsa da 20 yards e il #5 dei bisonti con un lancio da 40 yards completa l’opera trovando liberissimo TE C.Clay per una segnatura facile facile. Il Ralph Wilson esplode, tifosi in delirio in ogni angolo dello stadio e non solo! D.Carpenter delude non inquadrando i pali e l’extra point viene vanificato: 27-21 (il quarto punto addizionale fallito in stagione dal kicker). Houston spera ancora con 1:53 dalla fine, ma QB B.Hoyer lancia quattro incompleti consecutivi rendendo vane le opportunità di rimonta. I Bills ne approfittano e con un field goal dalle 36 yards allungano sul 30-21, ottenendo una vittoria fondamentale. Buffalo aggancia proprio Houston all’ottavo posto della AFC. Con le contemporanee vittorie di Pittsburgh, NY Jets e Kansas City la lotta per le wild-card si fa molto combattuta ed interessante. QB Tyrod Taylor, con 187 lanci senza intercetto, sorpassa il record precedente di Drew Bledsoe (di 175). Altra prova all’altezza sia per Watkins che riceve 3 volte per 109 yards e una meta, sia per RB L.McCoy che corre per 112 yards in 21 portate. Per i Texans, QB B.Hoyer lancia 26/43 per 293 yards con 3 mete ed un’intercetto in garbage time, Cecil Shorts III chiude con 6 ricezioni per 91 yards. L’atteso J.J.Watt chiude con 4 placcaggi interrompendo la striscia di 5 gare consecutive con almeno un sack. Buffalo tra una settimana volerà a Philadelphia per proseguire la rincorsa al sogno dei play-off.

 

Daniele Marinelli