Sconfitta che fa riflettere

Nella seconda giornata della Nfl arriva una sconfitta pesante per i Vikinghi sconfitti per 20 a 17 dai Detroit Lions i quali sono anche compagni di division dei viola nella NFC North.
La partita si preannunciava combattuta tra l’arcigna difesa dei Viks e l’attacco dei Lions formato da molte prime scelte come Williams nel 2004 e Johnson nell’ultimo draft.
L’ attacco dei viola però si è dimostrato completamente inesistente per tutta la serata e come al solito è stata la difesa a salvare il salvabile e a non far affondare la squadra.
Tarvaris Jackson dopo una discreta prestazione la settimana scorsa con 1 td senza nessun intercetto,questa volta ha fatto ricredere tutti sulle sue reali capacità.
Gara che si è dimostrata una vera festa sui turnovers : 5 per i viola (4 intercetti di Jackson e 1 fumble di Bollinger ) e 5 per i Lions( 3 intercetti dei due qb Kitna e Sullivan e 2 fumble).

Attacco dei viola deficitario sia sulle corse sia sui passaggi.

Sul gioco di corsa hanno pesato le assenze per infortunio di Taylor e Richardson che hanno costretto Peterson a un lavoro superiore.
A fine gara saranno 20 le portate per 66 yards ,con una media di 3.3 .
La settimana scorsa in 19 portate ne aveve corse 103 …

Il gioco aereo è stato caratterizzato dalla serataccia di Jackson in cui il migliore ricevitore è stato proprio Peterson con 52 yards conquistate sulle 192 lanciate dai 2 Qb.

Partiamo dal primo tempo dove i Vikings avevano iniziato bene risalendo il campo con le corse di Peterson e dei piccoli passaggi per Williamson e Moore.
Poco prima di arrivare nella redzone avversaria arriva il primo intercetto di Jackson che va in scramble sulla destra e decide di passare per Kleinsasser,ottima la copertura difensiva composta da ben 3 difensori e facile per Cody l’intercetto.
Lions che rispondono con tanti shotgun senza chiamare l’huddle per affaticare la difesa e si avvicinano all’endzone grazie alle ricezioni di McDonald.
Qui Kitna restituisce il favore ,lanciando un intercetto preso da Darren Sharper che salva un probabile touchdown.
All’inizio del secondo quarto succede qualcosa dell’incredibile.
Jackson lancia per Ferguson che viene intercettato da Smith,challenge chiamato dai Viks per un contatto illegale e azione che si deve ripetere.
Jackson rilancia per Ferguson che viene reintercettato da Smith e questa volta è tutto buono.
Sul drive dei Lions arrivano i primi punti della gara quando avvicinatisi con una serie di passaggi,Kitna passa per Williams nel mezzo dell’endzone per 9 yards.
7-0 con ancora buona parte del secondo quarto ancora da giocare.
Pronta è la reazione dei Viks che sul calcio di ripresa del gioco lo ritornano per una sessantina di yards grazie a Williamson.
Jackson pesca un paio d’azioni dopo Peterson sulla sinistra per 24 yards e sullo snap successivo è proprio il Qb che sulla destra con una corsa ampia fa entrare la palla nella endzone allungando il braccio.
Il quarto finisce con i Lions in vantaggio 10 a 7 grazie a un field goal di Hanson da 30 yards.
Il 3 quarto si apre con un altro scambio di intercetti di Sullivan e Jackson .
Grazie all’intercetto di Alexander i Lions allungano il proprio vantaggio quando Sullivan pesca per 7 yards Calvin Johnson sulla sinistra.
Viks che rispondono con un field goal di Longwell da 32 yards dopo che l’azione era incominciata con un ritorno da 60 yards di Allison.
Vichinghi che ritornano in endzone neanche 1 minuto dopo quando Sullivan si fa sackare da K.Williams , fumble forzato per lui che viene recuperato da Edwards il quale si invola in endzone.
Il 4 quarto è una lunga serie di penalità per entrambe le squadre che condizionano i drive offensivi.
Hanson sbaglia un field goal da 48 yards e Longwell da 52 che prende il palo.
In Overtime si vede l’entrata di Bollinger in cabina di regia che fa un fumble abbastanza evitabile che viene ricoperto da Rogers.
La partita si chiude con un field goal a segno di Hanson da 37 yards.

Da rivedere la prova di Jackson come detto e capire se lo staff deciderà di puntare ancora su di lui oppure affidarsi a Bollinger nonostante il fumble che ha sancito la sconfitta oppure affidarsi all’esperto Holcomb.
La mancanza dei due Rb hanno condizionato l’insufficiente gioco a terra dei Viks e la dirigenza spera che per la prossima partita possano tornare sul campo.
Nessuna esaltante statistica da parte dei ricevitori data la scarsa prova di Jackson.
Si Segnalano invece in difesa Darren Sharper che si è fatto capo della difesa con 8 tackles ,2 intercetti e 1 fumble forzato ,Cornelius Griffin con 7 tackles e anche lui 1 fumble forzato e infine Ray Edwards con 1 tackles e 1 sack e mezzo.
Per completare le statistiche difensive il 3 intercetto è stato effettuato da Dwight Smith e i restanti sack sono di Pat Williams(1) e Henderson(0.5)

Settimana per rivedere il sistema offensive e appuntamento la settimana prossima ancora in trasferta contro una squadra come Kansas Chiefs che non stà attraversando il suo periodo migliore.