Fantasy Fooball: Hot&Cold (week 8)

Le previsioni, ruolo per ruolo, su “HOT” (categoria dedicata a coloro che devono essere schierati come titolari),”COLD” (categoria dedicata a coloro che devono essere lasciati in panchina) e “From COLD to HOT”  (categoria è dedicata, a coloro che in America chiamano il bounce back, ovvero, a quelli che riusciranno a fare una grande prestazione dopo la delusione della giornata precedente). In più, le “Possibili sorprese” (coloro che potrebbero mettersi in luce)

QUARTER BACK

 HOT 

E. Manning: I Turnover sono sempre un problema con Manning, ma con un matchup favorevole come quello  di questa settimana (contro la difesa dei Dolphins che ha il minor numero di intercetti della lega) sarebbe veramente un peccato non schierarlo. E non è finita qui, infatti, Miami è penultima quanto a Fantasy Points concessi di media ai QB avversaridi . Manning, che è quinto nella lega per yards lanciate (media a partita di 296,3 yards), dovrebbe fare un “partitone”.

Roethlisberger: Il record di Roethlisberger contro i Patriots non è certo lusinghiero (2 vittorie e 4 sconfitte, compresi playoff), ma i suoi numeri sono buoni (231,8 yards a partita, 12 TD, 5 INT). La difesa su passaggio di New England è il punto debole  del team di Bill Belichick, e visto che ci sono molte probabilità che questo match si trasformi  in una sparatoria Roethlisberger potrebbe lanciare 50 volte o più. Sack ed errori sono da mettere in conto visto che New England ha messo a segno 14 sacks nelle sei partite sin qui disputate. Al di là di ciò, non ho dubbi sul fatto che Big Ben possa  mettere insieme numeri di tutto rispetto. Il Big Ben suona per voi.

Schaub: Un po’ sorprendentemente, Schaub ha messo in mostra i suoi migliori numeri  durante l’assenza di Andre Johnson, con una media oltre 310 yards di passaggio e aggiungendoci anche 5 TD complessivi. I Jaguars sono la sesta miglior squadra quanto al numero di yards di passaggio concesse a partita (196,3), ma con Johnson in rampa di lancio, e con Arian Foster e Owen Daniels chiamati in causa come ricevitori, Schaub dovrebbe essere in grado di far viaggiare spesso la palla in aria. E ‘un match-up duro,i proprietari Schaub non dovrebbero aspettarsi un monster game, ma penso valga comunque un posto da low starter.

Possibili sorprese: Ponder, Fitzpatrick e Hasselbeck

From COLD to HOT

Flacco: Joe è stato il QB più deludente di questa stagione,la prova è data dal fatto che nelle ultime tre partite sono arrivati solo due TD. Tuttavia, se c’è una partita utile per farlo uscire da questa serie negativa, beh  è proprio questa. Arizona è quintultima quanto a Fantasy Points concessi di media a partita ai QB avversari (22,8), ed è molto vulnerabile ai big plays, che sono la specialità di Flacco. E’ tempo che Joe il freddo si scaldi un po’…del resto in Arizona non è che faccia freddo.

COLD 

Kolb: Devo fare le scuse a Joe Flacco, forse c’è chi è stato più deludente di lui. Kolb è stata la più grande delusione di quest’anno  (e ve lo dice uno che ha preso in pieno questa cantonata). Se le sue 258,8 yards a partita sono comunque un discreto risultato, ciò che invece salta agli occhi è il suo rapporto TD/intercetti (7/10). Questa settimana, affronta la difesa che offre  il minor numero di Fantasy Points a partita ai quarteback avversari (8,8) inoltre non lo aiuta nemmeno il fatto di giocare fuori dalle mura amiche.  (67,2 punti di QB rating fuori contro  i 92,3 in casa). Nonostante Kolb sarà probabilmente costretto a  passare molto, questo non significa necessariamente che vi porterà una gragnuola di Fantasy Points.

Painter: Ci fu un breve momento prima di week 6 in cui Painter sembrava un ottimo backup da BYE. Spero per voi che quella euforia non vi abbia spinto a schierarlo nelle due settimane appena trascorse. Painter sembra aver toccato il fondo visto che nella scorsa week ad un certo punto è stato panchinato in favore di Dan Orlovsky.  Painter è ancora previsto come starter in questa settimana. Probabilmente a Indy sperano di avere più LUCK l’anno prossimo.

A. Smith: Smith ha giocato meglio in questa stagione, ma sarebbe un grosso errore attribuire a lui l’inversione di marcia dei giocatori di Frisco. E’ merito della difesa e del running game se oggi si parla di rinascita rosso-oro. Smith giocherà meglio, perché è a casa e viene da una settimana bye, ma il suo impiego da game management  non lo rendono certo uno starter.

 

RUNNING BACK

HOT

Stewart: dopo un inizio lento, Stewart è venuto su bene nelle ultime due partite, passeggiando in endzone in entrambe le occasioni. E’ chiaro a tutti che stia giocando molto meglio di DeAngelo Williams, che è comunque considerato lo starter del backfield  di Carolina. Minnesota è nella seconda metà della classifica quanto a Fantasy Points concessi ai RB avversari, il che rende Stewart un low RB2 o un high RB3 (flex) in questa settimana.

Battle: I Chargers sono a metà classifica quanto a punti Fantasy concessi ai RB avversai. Tuttavia, hanno una media di 4,7 yards concesse a portata. Ciò significa che San Diego ha concesso più yards e meno TD. Battle viene da una solida prestazione contro i  Raiders, viste le sue 76 yards distribuite su 16 portate senza aver marcato ancora un TD in stagione. C’è da dire che lui non ha l’appeal da goal line back, anche se il fumble di settimana scorsa di Le’Ron McClain potrebbe aprirgli una porta verso la endzone. Un posto da RB2 o meglio da RB3(flex) lo merita tutto.

Peterson: Nonostante a Minnesota ci siano poche certezze soprattutto nella posizione di QB, Peterson sembra un blocco di granito per questo attacco, mettere in campo lui è come mettere i soldi in banca (anche se probabilmente questa espressione, di questi tempi non dovrebbe essere usata).Ha un grande match-up in questo fine settimana, contro una difesa che ha regalato 25,3 FP a partita ai RB fin’ora incontrati, dato che è il più quart’ultimo nella NFL.  Aspettatevi grandi cose da A.P.

Possibili sorprese: Sproles, P.Thomas, Torain e Green-Ellis

 COLD

Jacobs:Jacobs ha perso le ultime due partite a causa di un infortunio al ginocchio, ma sembra che possa ritornare abile e arruolabile contro i Dolphins. Non è chiaro cosa esattamente ci si possa aspettare da lui,anche se, in sua assenza Bradshaw ha  dimostratori essere in grado di sapersela cavare anche in situazioni di corto yardaggio. I Dolphins  hanno concesso solo tre TD su corsa fino a qui, Jacobs sembra che debba stare ancora ai box … almeno nei vostri Fantasy Team.

Lynch:Ogni fantasy owner vorrebbe che il suo RB sia il solo a portare il pallone nella sua squadra … ma non è che questo poi si traduca sempre in una gragnuola di punti. Lynch è riuscito a mettere a segno punteggi Fantasy a doppia cifra solo due volte su cinque. E se i Seahawks dovessero trovarsi ancora “sotto” sembra difficile immaginarlo con la palla in mano.

R. Bush: Bush è il RB secondario in questo momento, ma ha avuto ancora 12 touches in ciascuno degli ultimi due match. Questo è abbastanza per essere un RB3 (flex) in deeper league.Tuttavia, va notato che il valore di Bush  è diminuito drasticamente visto che non ha avuto più di due catches da week1. Ammettiamolo … non è più il ghepardo di una volta.

D. Williams: Chiamate “Chi l’ha visto?”. Poco running game, divisione delle portate con Stewart, poche possibilità di utilizzo in red zone. Le ultime due partite sono la testimonianza che quest’anno avete toppato una buona pick al Draft. Non vale uno spot da RB1 o RB2 a questo punto, forse nemmeno da RB3 o flex se continua cosi.

 

WIDE RECEIVER

HOT

Colston: Dopo aver saltato due partite all’inizio di questa stagione, Colston nelle ultime tre settimane è stato una parte vitale dell’attacco dei Saints. Contro una delle peggiori difese della lega, Colston ha un’ulteriore occasione per splendere  E’ la quintessenza del WR1 in questa week.

 Smith (CAR): Per sua fortuna Moore è a Miami, Clausen fa il back-up. Lo scorso anno tutti i suoi owner si sono mangiati il fegato. Quest’anno lo sta facendo mangiare a quanti lo hanno droppato al draft. Lui è il leading target di squadra con una media di 10+ target a partita, e con quel “cannone” di Newton …

M. Wallace: I Patriots non ha avuto una risposta contro di lui la scorsa stagione, hanno finito con concedergli otto catches per 136 yards e un paio di touchdown. E’ vero che  il cornerback Devin McCourty è un buon elemento,ma ora Wallace si è affermato come una delle migliori armi d’attacco dell’intera lega. E ‘uno dei quattro ricevitori con una media di più di 20 yards per catch, e l’unico di quel gruppo con più catture da 25+ yards è Steve Smith (CAR). E’ tutto dire.

Possibili sorprese: Brown, Washington, Demaryius Thomas e Branch

 From COLD to HOT

Boldin: Senza il TD i suoi owner sarebbero ancora a piangere.  Infatti Boldin aveva fatto ben sperare in week 6 con otto catche e 132 yards. La scorsa settimana le yards sono state solo 40. Il fatto è che quando Smith non riesce a “strecchare” il campo e la offensive line non fa il suo dovere, Flacco diventa carne da macello. E Boldin lo segue a ruota. Il matchup è duro ma lo shock della scorsa settimana potrà dare una sveglia all’attacco di Baltimore

COLD

D. Nelson:   Nelson continua a vedere una copertura favorevole giocando da opposite a  Johnson, ma la sua produzione non è stata certo eccezionale. Ha ricevuto in media 53,1 yards a partita ma solo 2 TD complessivi. David sarà in grado di mettere insieme un discreto  yardaggio, ma Washington ha permesso solo due TD (complessivi) ai ricevitori nelle partite fin qui affrontate.

Burlesson: Scostante! Ha segnando 8+ Fantasy Points in tre partite, e meno di due nelle altre quattro gare. Fino a che non può mostrerà una certa regolarità, non può essere visto come un ricevitore starter. La cosa peggiore è che i Lions sono tra le possibili destinazioni di T.O.

Crabtree:. Con il rientro di  Braylon Edwards, Crabtree  perderà i target guadagnati in sua assenza, già prima di ciò suo valore nel Fantasy Football era marginale, figuratevi ora. Se siete alla disperata ricerca di ricevitore, conviene che continuiate la vostra ricerca …. Proate con Google.

S. Rice: Sidney è il miglior ricevitore di Seattle, ma ha preso solo sei passaggi per 76 yards negli ultimi due match. Un quarterback non certo eccezzionale e il CB Leon Hall non lo aiuteranno di certo a mettere insieme grandi numeri. Rice a questo punto vale uno spot da WR3 (flex)

 

 TIGHT END

HOT

Daniels: Owen ha ricevuto per almeno 69 yards in quattro delle ultime cinque partite, e il trend dovrebbe continuare questa settimana contro i Jaguar che in  difesa concedono 9,8 FP a partita ai TE (quintultimi nella lega). Anche se Johnson potrebbe rubargli un paio di targets, Daniels sarà ancora in grado di fare un sacco di punti .

F. Davis: Dato l’infortunio di Moss e l’inesperienza del quarterback, Davis potrebbe vedere più target nel gioco di passaggio. Cercherà di sfuggire alla copertura di Nick Barnett  e se Beck sarà in grado di lanciargli, beh ne vedremo delle belle. Buffalo concede in media 56,8 yard a partita ai TE avversari.

Gresham: Si sta facendo strada tra gli HOT a suon di belle prestazioni. La scorsa settimana 70 yards e un TD. La sua crescita lo ha portato ad essere il secondo obiettivo di Dalton (dopo A.J. Green). La difesa di Seattle  è permissiva con i TE avversari (7.4 Fantasy Points a partita di media).

Possibili sorprese: Ballard, Gates e Witten

COLD

H. Miller: La difesa su passaggio di New England è veramente un colabrodo, ma il pacchetto di linebacker sta facendo un lavoro ammirevole nella copertura dei TE. I Patriots concedono ai TE 42,8 yards di media a partita, e due soli TD complessivi.

 Lewis: Lewis ha più di due catches in una sola partita quest’anno,  e il suo season high è di 38 yards. Se ci aggiungete che i texani  in difesa concedono  solo  5,0 FP di media a partita ai TE capite che conviene metterlo in panchina … anzi TAGLIATELO.

Chandler: Dopo un inizio incredibile, Chandler, nelle ultime tre partite ha sommato appena quattro target, quattro ricezioni  e nove yards. Washington concede solo 6,9 Fantasy Points a partita ai TE, e con London Fletcher ( uno dei migliori linebackers in copertura), forse è meglio tenere Chandler in panchina.

 

KICKER

HOT

Akers: Il Bye non deve farvi dimenticare la stupenda prestazione messa a segno in week 6.

Hanson: Se l’attacco dei Lions si mostra così esplosivo potrebbe essere un ottimo starter

Mare: In molti analisti lo consigliano, io non sono da meno.

Prater: Tebow è stato incensato da tutti, ma è lui il match-winner della scorsa settimana.

Possibili sorprese: Rackers e Kasay

COLD

Scobee: Nonostante buone statistiche sulle percentuali di conversione ci sono Kicker migliori di lui quanto a punti prodotti

Feely: Contro gli Steelers. No way!!!

Dawson: Non dovrebbe essere nemmeno sui vostri radar.

 

DEFENSE

HOT

Giants: vs Miami. Devo aggiungere altro?

Ravens: Il rating TD/Intercetti di Kolb non vi dice niente?

Saints: Con il Colts in pieno “Suck for LUCK” potete stare tranquilli .

Possibili sorprese: Titans e Bengals

COLD

Broncos:. Se anche Matt Moore è in grado di lanciarvi contro per quasi 200 yards forse avete un problema,o forse più d’uno. Di fronte all’ attacco esplosivo di Detroit, certamente non sarà una scelta intelligente metterli nel vostro starting line-up.

Steelers: Ve li ricordate i 35 punti subiti in week 1? Beh ora hanno davanti un’equipe che ha una media di 30+ punti a partita. Che dite? Forse è meglio tenerli in panchina.

Patriots:.  I Patriots sono la peggior difesa della lega con 322,2 yards di passaggio concesse a partita, e Roethlisberger è in grado di tenere testa a Brady in uno scontro ad alta quota.  Trovatevi un’altra opzione.

Colts: Pessimi in attacco, ma non è che in difesa si brilli.