Vademecum per iniziare a giocare

Nota: assicurarsi che si lanci sempre verso un obiettivo , che sia un ricevitore o un bersaglio (tipo un copertone appeso); questo obiettivo deve essere sopra le spalle del ricevitore senza che allunghi eccessivamente le braccia. Deve  diventare una sfida  per vedere quante volte il ricevitore prende  la palla sopra la sua spalla.
Una cosa che aiuta il nostro quarterback per eseguire con precisione il lancio  è quello di utilizzare la “linea immaginaria”. Una “linea immaginaria” è quella che si estende dal qb al bersaglio. Il piede sinistro dovrebbe atterrare sul lato sinistro di questa linea e il piede destro sulla destra. Il corpo sarà bilanciato correttamente se ciò avviene. La mano di lancio cadrà con naturalezza al rilascio della palla verso la gamba avanzata completando l’azione.

6. Lavoro di piedi (Footwork)

Il footwork è essenziale per completare la corretta tecnica di passaggio. Una volta raggiunta la posizione richiesta dall’azione chiamata per il lancio, il quarterback terrà i piedi in maniera raccolta affinchè siano sotto di lui. Questo consentirà di evitare sovra- passi tali da portarlo fuori equilibrio; i piedi in movimento e in una posizione (ginocchia leggermente piegate) pronti ad aprirsi per il lancio.

Nota: lanciare con un passo d’attacco (piede che avanza con potenza) permette di ottenere un lancio più preciso ma richiede più tempo per l’esecuzione, se ne deve tenere conto nella pianificazione delle azioni di gioco.  Non bloccare le ginocchia perché la palla tenderà verso il basso quando viene lanciata . Siate  flessibili e rilassati.

7. Quick Release

Sviluppare il rilascio rapido è la tecnica più difficile da insegnare. Tutto deve essere messo insieme: portare la palla all’indietro, ruotare le spalle, concentrarsi  sui target (tutto il resto deve passare in secondo piano..)

8. Drop Back

 Il tipo più popolare di passaggio è la tecnica “ drop back”. Il timing  ed essere in grado di riconoscere le coperture sono i punti più importanti , dopo aver imparato i fondamenti di base. A prescindere che si utilizzi  un drop back a 3, 5, 7 passi , la cosa più importante è quella di muoversi e riportare  il più velocemente possibile i piedi sotto di voi. Muovere cinque passi brevi veloci e tornare in posizione con i piedi  può essere più efficace che fare  tre passi lunghi.
Un buon equilibrio è una necessità per eseguire  bene un lancio. Vi è una migliore mobilità e controllo con  passi corti e veloci rispetto a lunghi ma si deve permettere al qb di muoversi nel modo proprio che sente più naturale senza forzarlo.  In sostanza, la tecnica in oggetto è quella che serve a permettere al qb di controllare tutta l’ampiezza del campo che è il must per lo svolgimento ottimale degli schemi di gioco chiamati in drop back!