Come cambia la OL dei Pats dopo la trade di Mankins

Dopo lo shock iniziale del trade di Logan Mankins che lo ha portato ai Tampa Bay Buccaneers, adesso è da stabilire come la linea offensiva dei New England Patriots possa ammortizzare la mancanza di una delle migliori guardie della NFL.

La prima soluzione valutata dalla maggioranza degli osservatori è rappresentata da Josh Kline (6-3, 295), giocatore al suo secondo anno tra i professionisti e già schierato in entrambi i ruoli di guardia. Kline è stato usato per la prima volta il 22 dicembre contro i Ravens, nello snap in cui Mankins è stato spostato in esterno a tackle. Kline è entrato nella NFL come un FA undrafted e prima del trade di Mankins, era un concorrente per il posto di guardia destra, ed è stato anche usato come tight end di blocco. L’ex giocatore di Kent State sarebbe probabilmente la scelta più plausibile per essere titolare a guardia sinistra.

Opzione alternativa può essere considerata la scelta di Jordan Devey (6-6, 317) blocker al suo primo anno tra i professionisti dopo la carriera collegiale a Memphis, che ha giocato più di tutti gli offensive lineman dei Patriots nelle tre partite di preseason (203 su 219 snap), allineato in posti da guardia e anche left tackle. Bill Belichick ha elogiato il suo miglioramento a partire dal 2013 quando era nella practice squad. Devey potrebbe ora essere nel roster a competere per un ruolo importante.

Altra alternativa: Dan Connolly (6-4, 305) veterano di nove anni che ha dimostrato la propria capacità sia come centro, che guardia destra e guardia di sinistra, arrivato a New England da Jacksonville dopo aver giocato la carriera collegiale a Southeast Missouri State. Entrando nel camp parecchi valutavano la possibilità del taglio dal roster per il suo salatissimo stipendio da tre milioni di dollari, ma ora è tutto da valutare dopo aver perso Mankins.

Scendendo nelle possibilità meno probabili c’è Marcus Cannon (6-5, 335) ventiseienne al quarto anno in NFL sempre a New England dopo la carriera a Texas Christian, che ha giocato, a volte, sia tackle che guardia a destra, ma sinceramente sembra più adatto a tackle. Ma la partenza di Mankins, e alcune altre parti della linea in movimento, potrebbero giustificare un’altra possibilità di giocare a guardia destra. Tutte le possibilità sono valutate per eventuali soluzioni interne, ma non è da escludere il ripescaggio di nomi illustri attualmente senza squadra, come Richie Incognito.