NFL Week #3: Chicago Bears @ New York Jets preview

Si preannuncia una partita molto interessante per entrambe le tifoserie, da una parte i tifosi dei Jets voglio una vittoria dopo l’ultima sconfitta nonostante ci siano stati buoni miglioramenti da parte della squadra di New York, lungamente in testa contro i Packers, dall’altra parte abbiamo Chicago che nonostante la vittoria in rimonta nell’ultima partita contro i San Francisco 49ers ha ancora molte cose da aggiustare.

La prima è sicuramente la difesa come si è ben visto sia nella sconfitta nella prima giornata contro i Bills, lo stesso problema si è ripresentato nella prestazione contro i 49ers dove la difesa di Chicago nei primi 2 quarti sicuramente non ha brillato e ha sofferto molto il gioco di San Francisco. Nonostante ciò la vittoria è arrivata anche se sofferta.

Non ci sono solo note negative: infatti l’attacco nonostante abbia giocato con Jeffery e Marshall non al top della forma è riuscito a portare alla vittoria i Bears, pur agevolato dalla pessima prestazione di San Francisco nel gestire la partita. Tra le note positive spicca Kyle Fuller: il giovane rookie da Virginia Tech che ha messo a segno 2 intercetti su Colin Kaepernick, venendo premiato anche come miglior difensore della NFC della settimana. Sicuramente avrà ancora da lavorare per perfezionare quei piccoli errori che magari al college potevano essere commessi più a cuor leggero, ma in NFL ti fanno perdere le partite. Si preannuncia una grande carriera per il giovane rookie preso alla pick #14 all’ultimo draft.

Buone anche le prestazioni di Llamar Houston e Jared Allen: quest’ultimo, alla prima uscita contro i Bills, non convinse per mente prendendo un touchdown in faccia dal giovane QB di Buffalo EJ Manuel e mettendo a segno un solo tackle nella sua prima gara con i Bears. Sicuramente a Chicago c’è voglia di vittoria, una vittoria decisa e sopratutto una prestazione che inizi dal primo quarto e non solo negli ultimi 2 in rimonta.

E questo compito spetta sopratutto a Jay Cutler, il QB dei Bears fresco di rinnovo contrattuale deve dare segnali forti e decisi e il miglior modo per farlo è a suon di yard e touchdown pass, complici le buone intese con il TE Martellus Bennett uscente da un’ottima prestazione contro i 49ers e dei suoi WR più fidati Jeffery e Marshall che a dir di moltiè la miglior coppia di WR della lega, mentre dietro al backfield ci sarà come sempre Matt Forte.

Sicuramente da questa squadra tutti si aspettano una vittoria partendo favorita ma si sa, nel footballmai dire mai: come detto prima i Jets sono migliorati molto avendo avuto gli innesti offensivi di giocatori del calibro di Eric Deker che fino ad ora ha fatto ottime prestazioni, anche se non si conosce ancoral’entità dell’infortunio subito nell’ultima gara, sicuramente ci sarà da stare attenti anche alle corse di Chris Ivory e Chris Johnson, due RB molto forti fisicamente.

E sopratutto Jay Cutler dovràstudiare bene la secondaria di New York per ridurre al minimo i turnover, come infatti la difesa di New York è ricca di talenti, sopratutto la rookie Safety Calvin Pryor, giovane di talento e potenza che avrebbero voluto tutti i team in squadra quest’anno.

Chicago ha un solo obbiettivo: centrare i PlayOff. Quindi da ora in avanti gli errori devono essere ridotti al minimo se la franchigia vuole arrivare al più presto all’obbiettivo che manca veramente da molto tempo ovvero alzare al cielo il Vince Lombardi Trophy. Le carte in regola ci sono, l’organico è ricco di talenti e Coach Trestman, pur essendo solo al suo secondo anno in NFL sembra avere il piglio giusto per far crescere questo Team.

Le aspettative sono molto alte e la pressione su questi ragazzi è stata molta fin dai Training Camp, per ora è meglio concentrarsi sulla partita contro i Jets e sopratutto non sottovalutare l’avversario come capitato nella prima uscita contro i Bills, per poi prepararsi all’incontro nel Week 4 contro l’acerrima rivale Green Bay.