Baltimore Ravens midseason report card

La Week 11 appena passata è stata la bye week per i Baltimore Ravens. Bye assolutamente necessaria per la squadra del Maryland per far riprendere alcuni giocatori dagli acciacchi e cercare di spronare la squadra che si ritrova ad essere nella division più competitiva della lega, infatti, la AFC North è l’unica division ad avere tutte e 4 le squadre con un record superiore al 50% di vittorie. Analizziamo ora la stagione dei Ravens fino a questo momento.

Baltimore ha passato la bye week con un record di 6-4 record assolutamente meritato sia nelle vittorie che nelle sconfitte, un record assolutamente giusto per quanto mostrato in campo dalla squadra purple and black. Attualmente i Ravens sono al 3° posto in division e momentaneamente fuori dai playoff, poiché piazzati al 9° posto in conference. Analizzando le statistiche possiamo notare che l’attacco lavora bene collocando la squadra al 12° posto per yard guadagnate a partita con 364,8 yard di media e un totale di 3648 yard prodotte, collocandosi al 17° posto per yard prodotte su lancio con 2407 yard e al 11° posto per yard totali su corsa con 1241 e fuori dalla top ten per 2 yard. Il migliore dell’attacco senza dubbio è Justin Forsett, preso in free agency quest’estate, che partendo da backup di Pierce è riuscito a ritagliarsi sempre più spazio fino a prendersi il posto di starter grazie alle sue 721 yard che lo piazzano al 8° posto in NFL e, se consideriamo che gli attacchi di Kubiack sono famosi per l’alternanza dei running back durante la partita, queste yard potrebbero essere molte di più. Anche per quanto riguarda le ricezioni la squadra del Maryland si ritrova in ottime mani grazie ad un reparto ricevitore di tutto rispetto, Daniels e il reparto RB al completo.

Per quanto riguarda la difesa, Baltimore sembrerebbe aver risolto i problemi per quanto riguarda il front seven. Dopo un inizio di stagione non proprio facile, si è riuscito a trovare un buon equilibrio rendendo di nuovo i corvi una delle difese di cui i QB devono preoccuparsi per la pressione che ricevono, infatti, Baltimore si colloca al 11° posto con 25 sack realizzati, capitanati da un eccezionale Elvis Dumervil che ha all’attivo ben 10 sack, 3° in NFL e che punta a battere il record sack in una stagione della franchigia. Inoltre, la difesa è ottima sulle corse che permette di piazzare Baltimore al 5° posto avendo concesso solo 845 yard su corsa. Per quanto riguarda la difesa sui passaggi la situazione è più critica, Baltimore si piazza al 19° posto avendo concesso 2512 yard ma, soprattutto pochi intercetti con solo 6 Int collocandosi al 23° posto, il tutto condizionato dal non aver mai avuto a disposizione i 3 CB titolari tutti assieme e soprattutto lo scarso rendimento delle Safety che sono state le starter per quasi tutte le partite: Matt Elam e Darian Stewart, la peggior coppie di Safety di questa stagione dell’intera lega e probabilmente in tutta la storia di Baltimore.

Insomma la stagione di Baltimore è stata buona, anche se non eccezionale, considerando i vari infortuni subiti tutti nel ruolo di CB e con il fatto che non si ha ancora trovato l’abbinamento giusto delle Safety per sopperire, o quanto meno arginare, il problema. Seppur evidenti i problemi in difesa, spesso è stata la sufficienza con cui ha giocato l’attacco a far perdere le quattro partite che marchiano la casella delle partite perse. Sufficienza che non dovrà più ripetersi in queste ultime sei gare rimaste per poter raggiungere la postseason. Le potenzialità ci sono, le capacità atletiche, tattiche e tecniche anche, se si corregge quest’ultimo problema la postseason può viverla e forse pensare di togliersi anche qualche altra soddisfazione.

– Davide Betto –