Preview dal Lato Oscuro Week #16: Buffalo Bills VS Oakland Raiders #TerzoOverall

Affacciandoci sulla penultima settimana di Regular Season, gli Oakland Raiders si preparano ad affrontare un avversario davvero ostico che, settimana scorsa, ha tenuto testa ad Aaron Rodgers e i suoi Packers, garantendosi una chance per conquistare un posto ai PlayOff.
Andiamo ad analizzare quelli che sono i punti di enfasi di questa sfida, che ha tutta l’aria di essere persa in partenza.

– Ultima partita in casa e striscia vincente di Sold Out
La stagione dei Silver&Black è stata un grosso fiasco, proprio come tutte quelle precedenti da quando Reggie McKenzie ha insediato la poltrona di GM. Questo tuttavia non ha fermato le decine di migliaia di tifosi che, a domeniche alterne, popolano lo stadio fatiscente che risponde al nome di O.com Coliseum. Ancora una volta infatti, la partita ha fatto il sold out, incrementando la streak giunta ormai a quota 17 e dimostrando all’intera lega quanto la città stessa sia affezionata alla squadra nonostante le diverse sconfitte subite. Probabilmente la Raider Nation vuole mostrare a Mark Davis che Oakland è la vera casa dei Raiders, e che dovrebbe fare tutto ciò che è in suo potere per tenere il franchise “a casa” visto che a fine dicembre scadrà la proroga firmata dall’owner data alla città e al coliseum.

– Una lista di infortuni che sembra più una lista della spesa
La difesa perde pezzi, e ne perde di importanti. Ad inizio settimana, la squadra ha dato notizia che Sio Moore, per quell’infortunio all’anca, è stato spostato in IR. Visto il modo in cui Ray Ray Armstrong ha sfruttato la sua occasione di partire come starter contro i Chiefs, l’unica cosa che rimane ai fan da fare, è quella di disperarsi, perché considerando il fatto che C.J. Spiller è stato attivato per la partita di domenica, ogni tentativo di corsa dalla parte opposta rispetto a Mack, sarà un primo down sicuro.
A complicare ulteriormente la situazione è Tarell Brown, che per un aggravamento dell’infortunio al piede, è stato spostato anche lui in nella IR. La sua assenza, accompagnata da un D.J. Hayden indicato come QUESTIONABLE per l’incontro contro i Bills, fa sì che il reparto cornerback sia ridotto all’osso. Senza il #25 sarebbero solo tre i CB  “sani”, e in caso di ulteriori infortuni, una safety dovrebbe forzatamente prenderne il posto.

– Due squadre diverse con due destini diversi
A fronteggiarsi saranno due team che in comune hanno ben poco. Da una parte abbiamo Buffalo, attualmente in grado di poter aspirare ad un seed nei playoff e che, QB a parte, ha tutte le carte in regola per vincere anche contro le migliori. Forte di una vittoria contro una delle favorite ad arrivare al superbowl, domenica 21 dicembre scenderà in campo per dominare tutti i 60 minuti di gioco.
Dall’altra parte invece c’è Oakland, che senza alcun tipo di consistency, e senza materiale per reggere il confronto, di speranze ne ha ben poche. Ora che Harbaugh ha probabilmente  confermato che l’anno prossimo allenerà a Michigan, si riapre tutto il discorso della ricerca di Head Coach, e del, ora piu’ probabile che mai, mantenimento di Reggie McKenzie.

Facendo un rapido pronostico è impossibile vedere questa come una W, ma considerando il fatto che adesso i Raiders prenderebbero con il terzo overall (e perdendo contro i Bills tale rimarrebbe), potremmo dire che non tutto il male vien per nuocere.

	BILLS2014	BannerTuttoFootball BannerSpazioNFL 	RAIDERS2014