Arrestato Tim Jenning, prime grane per i Bears.

Mentre la società è ancora alla ricerca dei nuovi GM e Head Coach, ecco i primi problemi comportamentali per i Bears.

Il CB titolare Tim Jennings, prolungato per i prossimi 4 anni a oltre 5 milioni di dollari annui durante la scorsa offseason e protagonista di una stagione opaca dopo due pro-bowl consecutivi, è stato arrestato nella Contea di Gwinnett, Georgia, per eccesso di veocità.
Una prima voce riportata da Michael Wright parlava di eccesso di velocità e DUI (Driving Under Influence) mentre un chiarimento apportato da Peggy Kusinski della NBC scagionava il giocatore dalla seconda accusa, riportando che non era stato effettuato alcun test del palloncino.
Secondo alcune foti, la pena è stata commutata in una multa di circa 2,700 $.

Lo stesso Jennings, dopo aver confidato che era in ritardo ad un colloquio con gli insegnanti del figlio, si è scusato su Twitter per l’eccesso di velocità, declinando però l’accusa di guida in stato di ebbrezza.

Cattura