Bears, firmato il nuovo General Manager.

I Chicago Bears hanno appena firmato il nuovo General Menager Ryan Pace.

Pace ha trascorso le ultime 14 stagioni con i New Orleans Saints, compresi gli ultimi due anni come direttore del personale; In precedenza, ha lavorato come assistente operazioni , scouting assistant , pro Scout  e direttore del pro scouting .Ha contribuito a costruire una squadra competitiva a New Orleans come lo scouting di giocatori del calibro di Drew Brees, del fullback Heath Evans, del linebacker Scott Fujita, del cornerback Randall Gay, del centro Jonathan Goodwin, dell’altro cornerback Jabari Greer e del defensive end Anthony Hargrove, solo per citarne alcuni.
Nell’ambiente cittadino, stando alle prime reazioni “social”, pare che la mossa sia piaciuta; uno dei cardini del malcontento generale è sempre stata la presunta incapacità di Emery di muoversi in Free Agency e al Draft, visto che più di una pick e più di una trade son state considerate nient’altro che errori grossolani (per non parlare del caso Urlacher).

Con questa mossa, quindi, non solo i Bears si aggiudicano un ottimo manager, ma mettono fine abbastanza in fretta al capitolo di instabilità dirigenziale che rischiava di minare buona parte del lungo lavoro da svolgere in offseason.
Certo manca ancora un Head Coach (alla cui ricerca, ora, collaborerà anche Pace) e già da ora si può iniziare a pensare a cosa fare con molti dei contratti chiave.
Sicuramente la voce del capo allenatore, chiunque esso sia, verrà più che presa in considerazione, ma iniziare a intavolare un piano serio sui rinnovi/rilasci di giocatori importanti e iniziare a buttare un occhio alle possibilità da esplorare in Free Agency e al prossimo Draft, resta una priorità.