Scendi al parco – Super Bowl Edition

Chi non rimane affascinato dalla spontaneità e dalla gioia che sprizzano i ragazzini quando si chiamano per andare a fare due tiri al parco. Anche quegli energumeni sanguinari che giocano in NFL sono stati dei ragazzini. E si chiamavano al citofono per scendere al giardinetto a giocare assieme…

 

Driiiiiiin.
“Zio Bill, Tom può venire giù a giocare?”
“Aspetta che vado a vedere…”
<attesa>
“… No, ha detto che sta guardando Il Signore degli Anelli”
“Cheppalle però… quanto se la tira”

 

Driiiiiiin.
“Zio Pete, possono venire a giocare Russell e Doug?”
“Va bene, aspetta che li chiamo”
<attesa>
Driiiiiiin.
“Zio Pete, allora possono venire?”
“Li ho già mandati di sotto”
“Si vabbè zio, chissà dove li hai mandati”

 

Driiiiiiin.
“Russell, vieni giù a fare due tiri con noi giù al parco”
“No, stavolta passo”

 

Driiiiiiin.
“Julian vieni giù a fare due tiri?”
“Julian non c’è”
“E te chi sei?”
“Ehm… La donna delle pulizie”
“Ah si, il dottore me lo dice sempre di tenerlo ben pulito”

 

Driiiiiiin.
“Russell vieni a giocare?”
“No, non sto per niente bene”
“Cosa hai fatto?”
“Dormo male, sogno continuamente questo Malcolm…”
“Malcolm X?”
“No Malcolm Butler”
“ecchiccazz’è Malcolm Butler?!”

 

Driiiiiiin.
“LeGarrette vieni a giocare?”
“C’è anche Marshawn?”
“No”
“E’ a casa a mangiare le skittles, quel bidone?”
“No, sono qui e ti aspetto per farti il culo”
“Ma no dai, si scherzava”