Rodney Hudson firma con gli Oakland Raiders

Dopo una prima giornata di trattative, ormai la notizia è trapelata, e i vari insider lo confermano: Rodney Hudson è (quasi ufficialmente) il nuovo centro degli Oakland Raiders.

Il primo giocatore che Reggie McKenzie riesce a portare a casa l’ormai ex Centro dei Kansas City Chiefs, uno dei migliori nella sua posizione. Dopo il fiasco fatto sui ricevitori e su Ndomukong Suh, finalmente spunta il primo nome (e forse il più importante) nella lista delle acquisizioni, e con Stefen Wisniewski destinato a lasciare la squadra, come anticipato dai vari rumors che si potevano trovare leggendo i tweet degli insider vicini all’organizzazione, era necessario trovare un ancora in grado di solidificare una linea d’attacco che manca di pezzi importanti. Rodney Hudson, a soli 25 anni di età e con i suoi 6’2″ di altezza e i quasi 300 pound di peso, rappresenta sicuramente un upgrade rispetto a Wiz, non tanto sul Pass Blocking, dove l’ex Seminoles è comunque tecnicamente superiore (solo 11 QB Pressure in un anno), ma sul Run Blocking, una dimensione che con Stefen era quasi completamente assente.

Dal punto di vista economico Hudson ha fatto la fortuna. Dopo un una guerra al rialzo con i Chiefs, la cui offerta massima è arrivata a quota $6 milioni, alla fine l’immenso cap space dei Silver&Black ha avuto la meglio; il contratto in questione vanta un totale di $44.5 milioni di dollari per 5 anni ($20 milioni garantiti), di cui $13 milioni nel 2015 e $6.9 milioni di Roster Bonus, che permetteranno ai Raiders di poterlo tagliare (in caso) senza alcuna penalità dopo il primo anno.
Tale stipendio fa di lui il centro più pagato dell’intera lega, anche più di Alex Mack (Cleveland Browns) e Maurkice Pouncey (Steelers). Questo investimento così grosso non è dovuto solo alla potenzialità infinite che il nuovo Centro ha per crescere (visto che è ancora giovanissimo), ma soprattutto alla necessità da parte dei Raiders di spendere almeno l’89% del tetto salariale nel giro di 4 anni.

Parere Personale: Dopo Suh e Cobb, ho sempre considerato Hudson come il Target numero uno in Free Agency. L’avere un Centro che ha ancora il suo miglior football davanti a se, e che è così adatto al tipo di schemi che i Raiders metteranno in campo, non può che far tirare un sospiro di sollievo a tutti quei tifosi che vedevano l’addio di Lil’ Wiz come una catastrofe dietro l’angolo. Con Penn Jackson e Hudson, 3/5 della linea sono sicuri, e ora c’è solo da sistemare l’altra parte (sperando di dover intervenire solo sulla Guardia Destra, con un Austin Howard che come RT si guadagna il suo lauto stipendio).
VOTO: A