Oakland Raiders: King, Asante e Ross ricevono le loro offerte

Continuano le mosse sotto tono di Reggie McKenzie in questa Free Agency che, fino ad ora, è semplicemente un grossissimo fallimento proprio come la precedente, e l’ultima news riguarda ancora una volta dei Restricted Free Agents.

Come riportato dai diversi insider, Marquette King, Larry Asante e Brandian Ross ricevono le loro offerte. Proprio come accaduto due giorni fa per Andre Holmes, anche quì siamo davanti ad una “Original Round Tender”, ed essendo tutti Undrafted, nel momento in cui un altra squadra decidesse di fare un offerta e i Raiders non volessero offrire altrettanto, quel giocatore sarà acquisito da tale squadra.

La scelta di non utilizzare la tender del secondo round su Ross e King non mi è tuttavia molto chiara. Se è il lato economico ad aver spinto McKenzie ad evitare tale approccio, sarebbe piuttosto inspiegabile, visto che permane comunque l’esigenza di spendere per raggiungere il tetto salariale imposto dalla lega. Se consideriamo inoltre che King si è distinto durante tutta la stagione passata, dominando in parecchie categorie, e risultando appetibile per diverse suqdre in cerca di un Punter, lasciarlo andar via senza nemmeno avere qualcosa in cambio, parrebbe una mossa davvero stupido.
Altrettanti dubbi sorgono riguardo Ross: dopo il licenziamento di Tyvon Branch e Usama Young, e data la penuria di Safety decenti nel draft che non prendano il nome di Landon Collins, rischiare di perdere una SS senza avere un tornaconto, manca di qualsiasi logica. Probabilmente, nella testa di Reggie, esiste un quadro generale in cui qualche Free Agents è stato puntato e, non captato dai maggiori insider perché sotto radar, rappresenta il rimpiazzo pronto e confezionato per quel posto vacante di starter… ma a giudicare dalla lentezza esorbitante e dalla poca aggressività che il front office sta mettendo in questa Free Agency, potrebbe anche solo essere che semplicemente “sta andando tutto storto”.

Per adesso “Flop” è la parola più vicina all’andamento di questa FA, ponendo per il secondo anno consecutivo in discussione le competenze del General Manager, e con Iupati e Odrick presi rispettivamente da Arizona e Jacksonville, Knighton rimane l’ultimo baluardo di top player che si può mettere sotto contratto.