Per una safety che se ne va una ne arriva: i Baltimore Ravens firmano Kendrick Lewis

Finalmente in casa Ravens arriva l’acquisto nel reparto più critico della squadra: la secondaria ed in particolare le safety. I Baltimore Ravens firmano la free safety Kendrick Lewis, safety di 27 anni che approda in purple and black dopo una buona stagione agli Houston Texans. Perchè quel titolo? Perchè i Ravens hanno perso in FA la safety Darian Stewart che ha firmato per i Denver Broncos. Ben prima dell’addio di Stewart, il reparto safety necessitava di una aggiustata visto che prima del ritorno dalla squalifica di Will Hill, le safety di Baltimora Matt Elam e Stewart erano la peggior coppia di safety della lega per placcaggi mancati. E se l’addio di Stewart aveva già originato fiumi di champagne, l’arrivo di Lewis non può che crearlo nuovamente. Adesso cercheremo di analizzare a livello qualitativo, l’apporto che può dare questo giocatore alla squadra.

 

Lewis è una buona safety, in grado di giocare sia da FS che SS come seconda posizione, cosa assai gradita dal coaching staff Ravens visti i problemi di infortuni avuti nell’ultima stagione. Grazie a questa duttilità, presumibilmente verrà schierato come SS affianco di Hill, anche se la cosa più sensata sarebbe di farli giocatori a ruoli invertiti, in modo che entrambi giochino nel loro ruolo naturale. Lewis è safety di 6’0″ per 198 lbs, con una buona capacità di copertura sui ricevitori, nonchè delle ottime mani per andare a cercare l’intercetto. Quest’ultima caratteristica è dovuta all’aver giocato come WR/KR alle High School con buoni risultati, rendendolo così un avversario temibile per ogni QB e le 5 stagioni vissute fin’ora lo hanno confermato. In questa stagione Lewis è riuscito a realizzare 84 tackle, suo massimo in carriera, e ben 2 INT (uno proprio contro i Ravens), mentre nella sua intera carriera nella National Football League è arrivato a quota 256. L’upgrade sostanzialmente rimane a livello di intercetti e pass deflected, nella sua stagione da rookie, giocando 12 partite, è riuscito a collezionare 3 INT e 6 pass deflected che sono dei buoni numeri per una matricola, conditi anche da 2 fumble forzati. La sua seconda stagione non è stata da meno riuscendo ad eguagliarsi per numero di intercetti con 3 e difendendo ben 10 lanci, oltre che ad 1 fumble forzato ed un fumble recuperato. La terza stagione non spicca assolutamente, ma bisogna tenere conto che giocò solamente nove partite. Nella quarta ritorna senza numeri eccezionali poichè riesce solo in 1 INT e 4 pass deflected, mentre quest’anno è riuscito nel vivere la sua miglior carriera fino a questo momento intercettando 2 lanci, forzando 3 fumble e recuperandone 1, con un totale di 6 passaggi deflettati. Riassumendo, fino ad ora Lewis è a quota 256 tackle,9 INT, 6 fumble forzati, 2 fumble recuperati, 2 TD su intercetto e 28 passaggi deflettati in 5 anni di NFL. Numeri buoni che fanno ben sperare in upgrade ad un reparto con forti problemi. Molto importanti sono i fumble forzati, dato che identificano Lewis come buon placcatore e soprattutto buon colpitore, altra caratteristica che non è stata presente nella secondaria di Baltimore.

 

Possiamo quindi essere felici per vedere una need finalmente colmata con la FA e fiduciosi del fatto che sarà un ottimo innesto che porterà solo miglioramenti (riuscire a fare peggio della stagione appena conclusasi).

 

I DATI DEL CONTRATTO

Purtroppo, oltre al fatto che il contratto è di 3 anni, non sono noti altri dettagli sul contratto. Nel momento  in cui perverranno le informazioni, renderò noti i dettagli.

 

Stay Tuned!!