Week 1 – New Orleans Saints @ Arizona Cardinals. Cosa abbiamo imparato.

Gli Arizona Cardinals vincono la partita inaugurale della stagione regolare 2015, per la nova volta in 10 anni, sconfiggendo i New Orleans Saints per 31 a 19.

Le statistiche ci parlano di oltre 300 yards lanciate da Palmer e 3 touchdown. 120 invece le yards di corsa per i RB di Arizona.

I Running back sono i nuovi Tight End?

La debolezza della difesa dei Cardinals è sempre stata quella di subire tantissimo dai TE avversari, però contro i Saints hanno concesso solo 19 yards in tre ricezioni a Ben Watson. Il problema è stato quando a ricevere sono stati i RB, la D di Arizona ha concesso 154 delle 355 yard che Drew Brees ha lanciato.

L’HC Bruce Arians ha chiarato che questi errori sono provenuti da errori di assegnazione di marcature sui blitz. “Difensivamente dobbiamo capire chi prende chi rimane dietro quando andiamo in blitz” ha continuato “siamo troppo ansiosi di buttare a terra il QB avversario e lasciamo scoperte le retrovie”

Attacco, attacco, attacco

Quando i Cardinals conducevano di 5 pt. con meno di 2 minuti rimasti, cercando di farli passare il prima possibile, hanno fintato un end around di John Brown e passato la palla sulla sideline a David Johnson che ha poi concluso l’azione con un TD da 55 yards.

Arians ha spiegato la chiamata. “Non è stato un gioco disegnato per segnare, ma per guadagnare un primo down”

“Eravamo ansiosi di chiamarlo, perché abbiamo sentito che qualcosa stava per accadere. Loro erano in prevent, cioè marcature a uomo, e ha funzionato”

Carson Palmer ha commentato così la giocata: “Gli ho gridato di non andare fuori dalle linee, pensavo ci andasse, invece ha schiacciato il bottone del turbo ed è andato fino in fondo.”

Abbiamo problemi di Tight End?

I Cardinals anche quest’anno hanno dovuto affrontare l’annosa questione della posizione Tight End. L’offeseason non ci è sembrato abbia risposto in maniera soddisfacente a questa domanda, ma Darren Fells invece era di tutt’altra opinione. 4 passaggi ricevuti per 82 yards e 1 TD, le maggiori yard guadagnate da un TE dall’epoca di Rob Awalt nel 1989 con le sue 100.

La difesa sulle corse è ancora li!

La difesa è riuscita a tenere i Saints alle 54 yards su 20 portate, solo 2.7 yard di media per portata. Questa è la difesa di cui ci ricordiamo tutti.

Il gioco di corse c’è

Dopo esserci classificati come 31esimi nella lega sulle corse, Arizona ha corso 120 yard (anche in assenza di Mike Iupati) con una media di 4.8 yard per portata, mettondo in pratica tutti i workout specifici della offseason volti a migliorare questa evidente carenze dell’attacco dei Cardinals.

Aspetta il tuo turno e il pallone arriverà.

Carson Palmer ha lanciato più di 300 yards, 3 touchodown e 0 intercetti.
E’ accaduto solo altre 4 volte nella storia della franchigia, tutte appannaggio di Kurt Warner. Palmer ha completato, inoltre, passaggi per 8 differenti giocatori.

“Non mi interessa se qualcuno riceve 10 passaggi così come 9 o che 12 giocatori ricevano un passaggio ciascuno, l’importante è ricevere e non perdere il pallone.”

David Johnson is #good

Ha ricevuto palla solo due volte. Una volta su kick return per 43 yard e l’altra volta per il TD da 55 yard. Anche se solo in queste due volte, DJ ha mostrato velocità e concretezza nel gioco, facendosi trovare pronto nel momento del bisogno. Se Andre Ellington sarà fuori realmente per ¾ week, vedremo ancor di più di che pasta è fatto Johnson.

In conclusione, dalla partita abbiamo visto più luci che ombre. Ci sono alcuni urgenti aggiustamenti da fare, meccanismi da oliare e atteggiamenti da cambiare, però di contro le basi appena gettate sono buone per un cammino che si preannuncia difficoltoso e tortuso e che quindi avrà bisogno di ogni singola goccia di sudore e fatica da parte di tutti, giocatori e coach.