Week #8: Cincinnati Bengals @ Pittsburgh Steelers preview

In men che non si dica siamo giunti al giro di boa della regular season. Il match di Domenica (ore 19.00) tra gli Steelers e i Bengals, potrebbe già segnare le sorti dell’AFC North con la squadra di Cincinnati che in caso di vittoria, porrebbe un distacco tale dagli inseguitori da mettere ipoteca sulla vittoria della division. Allo stato attuale, il divario tra i due team (non tanto tecnico ma organizzativo in termini di gioco) potrebbe già presagire una vittoria anticipata per gli ospiti, che con Marvin Lewis a capo, hanno dimostrato finora un ottima solidità. Dalla loro gli Steelers vantano un record dominante contro la squadra dell’Ohio tra le mura di casa, e con il rientro di Big Ben, cercheranno di proseguire la striscia positiva oltre a che tenere ancora vivo il sogno dei playoff. Analizziamo di seguito, attacco e difesa della squadra guidata da Mike Tomlin.

Attacco:

Uso il condizionale perché non si sa mai ma al 99,9 % periodico, Ben Roethlisberger sarà del match. In settimana e soprattutto negli ultimi giorni, ha svolto regolarmente le attività con la squadra prendendo anche parte a esercizi più intensi per testare la mobilità e la stabilità del ginocchio. A questo punto ed è inutile dirlo, con lui sul rettangolo verde la musica sicuramente cambierà: il gioco sul profondo sarà finalmente il punto forte della manovra, con il tento di demolire la buona secondaria dei Bengals che sinora ha concesso 1569 yds su passaggio per 8 TD. Antonio Brown, entusiasta del ritorno di Ben (come tutto il reparto del resto) potrà tornare a guidare l’avanzata B&G lui lanci con il supporto di Martavis Bryant che dal suo rientro per via della squalifica, non ha ancora avuto modo di ricevere un pallone dal QB ex Miami (Ohio). L’attacco spumeggiante a totale trazione anteriore, sarà composto nel backfield da Le’Veon Bell, che con l’ottima prestazione messa a referto nella sconfitta contro gli Chiefs, ha superato le 500 yds corse nella stagione. Il RB ha sempre visto rosso di fronte al colore arancio di Cincinnati, come dimostra il match del 7 Dicembre scorso, quando corse per ben 185 yds seminando il panico nella defense avversaria. Questa volta però, la retroguardia dei Bengals appare meglio organizzata rispetto al passato (solo 3 TD su corsa dall’inizio del campionato) e le maglie saranno sicuramente più strette e difficili da scardinare. Sarà determinante come ogni Domenica, l’apporto della O-Line sia nel creare varchi che in pass-blocking, dove anche stavolta dovranno fronteggiare una delle pass-rush più attive della lega con Carlos Dunlap che attualmente conta 6,5 sack. La speranza da parte nostra, sarà quella di azzeccare la partita giusta, e sperare che l’attacco torni a macinare yds da subito evitando di regalare più di metà gara agli avversari.

Difesa:

Anche qui la partita perfetta sarà d’obbligo. La scarsa prestazione mostrata contro un attacco non irresistibile come quello dei Chiefs, ci costringe a tenere un atteggiamento meno sicuro e più accorto verso il gioco avversario. Purtroppo per noi, Stephon Tuitt continua ad avere fastidi al ginocchio e di fatto, salterà il suo secondo match consecutivo di questa regular season. Al suo posto speriamo di vedere in campo Steve McLendon in DE piuttosto del disastroso Cam Thomas. Proprio il front seven dovrà vedersela con un attacco alternativo, fatto di corse e passaggi intervallati al meglio dall’orchestra di Andy Dalton. Come spesso è accaduto nei match finora disputati, le squadre affrontate improntavano il loro gioco sul TE in uscita dai blocchi, per andare a ricevere in mezzo campo dove trovavano grosse praterie sguarnite dalle maglie black & gold. Le lezioni ricevute da Gronkowski, Gates e Kelce, devono servire quando affronti uno come Tyler Eifert, e spero che in coverege si conceda sicuramente meno spazio al TE dei Bengals. Nella secondaria è arrivato il momento di Brandon Boykin? In un reparto già privo di Cortez e Will Allen e adesso anche di William Gay (in forse), la risposta sembra già scontata. Dalla parte opposta al corner, ci sarà la solita staffetta che propone Antwon Blake e Ross Cockrell nel tentativo di capire chi è meno degno di fare la panchina. Questa volta però ci sarà A.J. Green, cliente scomodo da affrontare per la sua altezza soprattutto quando si dispone di soli slot corner a roster.

Pronostico finale:

Facendo un rapido riepilogo per squadra, riassumiamo che ancora è riuscito a battere Cincinnati in questa regular season. L’attacco di Andy Dalton prosegue nella sua marcia inesorabile e la difesa sembra reggere qualsiasi forma offensiva. Gli Steelers possono finalmente contare su Big Ben disponendo per la prima volta dall’inizio della stagione le quattro fantastiche “B’s” (Ben-Brown-Bell-Bryant). La difesa scricchiola sul wideout ma regge in redzone. Risultato: nessun pronostico certo. Quello che è sicuro, è che sarà una partita da non perdere!