Week 10 preview: Vikings @ Raiders

Raggiunt0 il giro di boa della regular season e messe da parte le polemiche di domenica scorsa Minnesota(6-2) vola sulla costa ovest per affrontare Oakland(4-4) tornando cosi a giocare a distanza di due mesi nella baia di San Francisco,lì dove per prestazione offerta in campo si è toccato il punto più basso della stagione 2015.I Vikings arrivano a questa partita con una striscia aperta di 4 vittorie,mentre i Raiders settimana scorsa hanno perso in casA degli Steelers38-35.Per quel che può valere(cioè meno di zero) le due squadre si sono già affrontate in preseason,vittoria casalinga dei Vikings 20-12

Si preannuncia una battaglia molto interessante tra due squadre giovani ma di talento,probabilmente quelle che negli ultimi due anni hanno operato meglio in sede di draft.Tanti i confronti a distanza che caratterizzano questo incontro a cominciare dalla sfida tra i due giovani QB,amici fuori dal campo,Teddy Bridgewater da una parte e Derek Carr dall’altra,fin qui in questa stagione il qb californiano ha numeri migliori in tutte le differenti note statistiche.Sempre dal draft 2014 nasce un’altra rivalità a distanza quella tra Anthony Barr scelto alla nove da Minnesota e Khalil Mack scelto alla cinque da Oakland,due OLB col vizietto di rushare il qb avversario(Mack quest’anno è stato spostato dal nuovo coaching staff a DE).Per finire con le similitudini uno sguardo anche al recente draft con le due squadre che hanno pescato quelli che fin qui si sono rivelati i migliori ricevitori rookie della lega:Amari Cooper per i Raiders e Stefon Diggs per i Vikings.La difesa ospite(fin qui seconda nella lega per punti subiti e percentuale di terzi down convertiti) è attesa da un duro banco di prova contro uno degli attacchi più completi in assoluto.Carr(19 td e solo 4 int) è protetto da una linea fisica e difficilmente perforabile(solo 10 sack concessi in 8 partite)composta da un buon mix di veterani come il centro Rodney Hudson e giovani atleti come la guardia sinistra Gabe Jackson.A far correre la palla nel ruolo di RB c’è Latavius Murray,ma quello che rende divertente questo attacco è la coppia di ricevitori:oltre al citato Cooper c’è Michael Crabtree già autore di 5 passaggi da td ricevuti,è lui ancor più di Cooper la vera ancora di salvataggio su cui andare nelle situazioni critiche del match;la coppia di cb di Minnesota Rhodes-Newman è attesa da una lunga giornata in coverage con specialmente il secondo che potrebbe soffrire la velocità sul profondo del duo avversario per questo non è escluso un maggiore utilizzo del rookie Waynes.
Sul fronte difensivo Oakland ha qualche dubbio in più,basti pensare che il veterano Charles Woodson nonostante le 39 primavere e qualche acciacco di troppo resta ancora il giocatore di riferimento sia dentro che fuori dal campo,fin qui con i suoi 5 intercetti che lo vedono leader nazionale sta vivendo una seconda giovinezza;il resto della secondaria non offre grossa quantità di talento ed infatti i Raiders son ultimi per yard concesse su passaggio.Il reparto LB è formato come MLB da un Lofton che ormai è in pieno declino e i due Smith come outside(Malcom ex Seattle,in passato MVP di un Super Bowl e Aldon,tagliato a settembre dai cugini di San Francisco,nel ruolo di OLB 4-3 che non è il suo).La linea difensiva se si esclude settimana scorsa dove DeAngelo Williams ha corso per 170 yard ha sempre offerto prestazione ottime nel fermare la corsa,ma questa settimana è chiamata nell’impresa di contenere quel Adrian Peterson che dopo un anno fermo si è già rimpossessato del primato di yard corse in stagione.
Nei coaching staff si respira tanto aria di ex da ambo le parti:Norv Turner attuale OC di Minnesota è stato HC a Oakland nel 2004 e 2005 chiudendo entrambe le stagioni con record negativi,mentre dall’altra parte gli ex sono molti di più a cominiare dal nuovo HC Jack Del Rio che ha giocato nei Vikings per 4 anni ottenendo anche una chiamata al pro-bowl.L’OC dei Raiders Bill Musgrave ha svolto lo stesso ruolo anche per i Vikings prima dell’arrivo di Turner e per concludere anche l’allenatore della linea offensiva Mike Tice ha avuto un lungo passato in Minnesota prima come giocatore,poi come coordinatore e per finire anche Head Coach

INJURY REPORT

Vikings – Probable: WR Cordarrelle Patterson (shoulder), DE Brian Robison (ankle), DT Sharrif Floyd (knee/ankle), DT Linval Joseph (foot), CB Terence Newman (concussion), Questionable: QB Teddy Bridgewater (concussion), LB Anthony Barr (hand), CB Marcus Sherels (shoulder), Doubtful: LB Eric Kendricks (ribs), Out: DE Justin Trattou (foot)

Raiders – Probable: RB Latavius Murray (concussion), WR Amari Cooper (quad), TE Clive Walford (quad), S Charles Woodson (shoulder), CB TJ Carrie (hip), Questionable: None, Doubtful: C Rodney Hudson (ankle), Out: LB Neiron Bell (knee)

PRONOSTICO

A meno di 48 ore dalla partita,Bridgewater nonostante si sia regolarmente allenato con la squadra ancora non ha ricevuto da parte dei medici il consenso di giocare necessario dopo aver subito una concussion e questo nel dover fare un pronostico va tenuto conto anche se la sensazione è che alla fine sarà regolarmente in campo.Scontato dire che chi riuscirà a portare la partita sui suoi binari preferiti(Minnesota il punteggio basso,Oakland l’opposto) avrà più possibilità di portarla a casa.Vikings vincenti 21-20